15 marzo 2017

Recensione: Ti fidi di me? di J. Lynn


 Buongiorno lettori e bentornati qui sul blog. Da qualche giorno è uscita la notizia che arriverà l'ultimo volume della serie Ti aspettavo della mia adorata J.L. Armentrout. Il sesto e ultimo volume sarà pubblicato sempre dalla Nord con il titolo sei Tutto per me in agosto. Saputo questo, mi è venuta voglia di leggere l'intera saga, visto che sta per concludersi, e ho letto il secondo volume così poi posso leggere il resto.

L'università è il suo nuovo inizio. Dopo quasi un anno trascorso in un limbo di malinconia, Cameron Hamilton vuole lasciarsi il passato alle spalle, riprendere gli studi e, finalmente, tornare a divertirsi. Tanto lui è abituato a ottenere sempre ciò che vuole, in particolare quando si tratta di ragazze. Ma tutto cambia il giorno in cui, per caso, si «scontra» con Avery. E non solo perché lei sembra essere immune al suo fascino (sebbene Cam ci provi in ogni modo…), ma soprattutto perché è una ragazza diversa dalle altre, così sensibile e sfuggente, eppure allo stesso tempo determinata e sicura di sé. In brevissimo tempo, Cam si innamora perdutamente di lei, senza sapere che l’atteggiamento ostentato da Avery è in realtà una maschera dietro la quale lei nasconde le sue paure e i suoi segreti, una maschera che le impedisce di confessargli ciò che prova davvero per lui.
Però Cam non ha nessuna intenzione di rassegnarsi, ed è pronto a tutto pur di fare breccia nell'armatura che protegge il cuore di Avery e guadagnare la sua fiducia…

Titolo:Ti fidi di me?
Serie: Ti aspettavo #2
Autore: J. Lynn
Editore: Nord
Genere: New Adult
Pagine: 319
Pubblicazione:  luglio 2014
Periodo: due semestri
 

La storia ci narra la vita di Cam al college, quando già sa di non avere più futuro come giocatore di calcio. La sua vita scorre tranquilla fino al giorno in cui uscendo dall'aula si scontra con una bellissima ragazza che lo colpisce subito. Avery è davvero una ragazza diversa ed è anche la sua vicina di pianerottolo. Cam si dimostra subito interessato a lei e cerca in tutti i modi di ottenere qualcosa da lei, che a differenza di tutti gli altri non è quello, ma è qualcosa che duri per sempre. Cam è la pazienza fatta a persona. Le preparerà biscotti e la colazione per lei tutte le domeniche mattine e non si arrenderà mai davanti ai no di Avery che sia il primo o il ventesimo no. Conosceremo anche un Cam diverso da quello conosciuto con il primo libro perché sarà proprio lui a mostrarci i suoi difetti, i suoi tormenti ma anche l'amore incondizionato che lo lega alla sorella Teresa. Un personaggio maschile davvero perfetto che io ho adorato. Vorrei che ci fossero altri libri con lui come protagonista ma non è possibile mi devo accontentare del prossimo che ci narra la vita di Teresa e quindi, essendo legata a lui, ci sarà anche Cam sicuramente, o almeno lo spero.

Ho letto il primo libro tantissimo tempo fa e mi era piaciuto un sacco. La serie era ancora in fase di pubblicazione, come ora, e tra un volume e l'altro passava un anno di tempo. L'ho accantonata in attesa che ci fosse la fine in vista e quindi eccomi qua. Sono riuscita a trovare questo volume all'usato e anche i successivi negli scorsi mesi. Come sapete mi sono fissata di leggere tutti i libri di questa autrice quest'anno e mettermi in pari, quindi piano piano uno al mese li leggerò tutti.

Il libro non è un vero e proprio seguito del primo. Il libro narra lo stesso anno del primo libro Ti aspettavo però dal punto di vista di Cam, il protagonista maschile. Anche gli altri quattro libri hanno come protagonisti altri personaggi ma incontreremo sempre Avery e Cam e sapremo come procede la loro storia. Leggere un libro con gli stessi episodi di un altro non è una cosa per me. Mi danno un po' di noia perché so già come finiscono. E' vero che, essendo un altro personaggio il narratore, gli episodi narrati non sono gli stessi e quindi qualcosa di nuovo c'è ma comunque non cambia la storia. Il trucco per farseli piacere è quello di leggerli a distanza di tempo, cosa per me fondamentale, così non ricordando la storia originale io non ho problemi di noia.

Il libro è scritto da Jennifer L. Armentrout che si ferma J. Lynn. I primi romanzi sono pubblicati come J. Lynn mentre gli ultimi di questa stessa saga portano entrambi i nomi. Lo stile della Armentrout è semplice, leggero e frizzante. Ha una base per tutti i suoi libri e da quello ci monta sopra una storia che può risultare sempre la stessa solfa ai più. Ma io adoro lei e tutti i suoi libri, sto leggendo Cuore Puro e vorrei iniziare Lontano da Te, in modo da recuperare anche questa serie. La cosa più bella dei suoi libri sono i protagonisti maschili, è sempre lo stesso prototipo di ragazzo bello, intelligente che arriva in soccorso della protagonista, sia essa umana o con poteri strani sovrannaturali.

A presto 
Kris

0 commenti:

Posta un commento

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang