30 aprile 2017

Recensione: La ragazza del treno di Paula Hawkins


Buongiorno lettori! Fine di aprile...e inizio di maggio, il tempo vola! Oggi sono qui per parlarvi di un romanzo che ha fatto il boom di vendite ma che io non desideravo nemmeno leggere. Il mio moroso me lo ha regalato per caso e quindi gli ho dato una possibilità per via di una challenge. Tra l'altro è il primo romanzo di una giornalista, quindi il suo debutto come scrittrice e mi va bene anche per un'altra challenge....i'm happy!

La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista,  le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono  Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos’ha visto davvero Rachel?

Titolo: La ragazza del treno
Autore: Paula Hawkins
Editore: Piemme
Genere: Thriller
Pagine: 306
Pubblicazione: giugno 2015
Luogo: Londra
 

Ogni tanto qualche bel thriller bisogna leggerlo. Ammetto che leggendo questo libro all'inizio provavo una tristezza infinita per Rachel. Rachel è la nostra protagonista, vive vicino Londra e tutte le mattine prende il treno per fingere di andare al lavoro. Infatti a causa di tutti i suoi problemi, tra i quali l'alcolismo non ha più nemmeno un lavoro. Rachel adora guardare fuori dal finestrino del treno sempre in un unico punto dove riesce a scorgere ogni mattina una coppia che fa colazione in veranda. La coppia perfetta abita in una villetta accanto alla sua ex casa, dove adesso vive il suo ex marito e la sua nuova compagna. Una mattina Rachel guardando la sua coppia perfetta vede qualcosa che la turba profondamente. La coppia che lei immaginava perfetta non è in realtà così perfetta. 

Il libro è un intreccio di tre voci narranti, le tre donne protagoniste del romanzo. Oltre a Rachel, ci sono Megan e Anna. La prima è la donna della coppia perfetta che la nostra Rachel chiama Jess nella sua immaginazione e Anna è la nuova moglie di Tom, l'ex marito di Rachel che abita proprio accanto a quella donna. La mattina che Rachel osserva una scena diversa è solo l'inizio dello scossone alla sua vita monotona, a cui si intrecciano le altre due, anch'esse traboccanti di infelicità. 

I capitoli sono alternati e sono caratterizzati dalla data, fattore importantissimo per il lettore perchè i fili della narrazione sono anche diversi temporalmente. Megan infatti ci narra la sua vita qualche mese prima dei fatti che stanno avvenendo adesso e questo ci aiuta a conoscerla meglio. 

Il romanzo ha avuto un successo mondiale, ed è un bel libro. Si legge facilmente anche se ci sono tutti questi intrecci e la storia colpisce il lettore, nonostante la protagonista un pò atipica. Rachel è infatti una donna malata, depressa e vittima dell'alcool che la porta a dimenticarsi parti della giornata. L'unica pecca è proprio questo lato del libro, mi sapeva di sporco, lurido e avevo una sensazione di schifo quando leggendo i suoi momenti. Il finale mi ha lasciato un pò così, mi aspettavo delle cose ma non come sono realmente avvenute e quindi è un fattore positivo perchè la scrittrice mi ha raggirato fino all'ultima pagina. 

Non ho ancora visto il film e non so se lo farò, magari quando lo faranno in TV gli darò una possibilità. 

A presto 
Kris

27 aprile 2017

Recensione: Sulle ali di un angelo di Becca Fiztpatrick


Buongiorno lettori!! Oggi sono qui per parlarvi di un romanzo che ho letto a inizio mese ma che non avevo ancora recensito. Per una delle challenge che seguo dovevo leggere un romanzo sugli angeli e quale scusa migliore per proseguire nella lettura di questa saga? 

Nutrita dall’odio e dal disprezzo, la guerra fra Nephilim e angeli caduti rischia di travolgere gli essere umani. E anche se le incomprensioni fra Nora e Patch sono finite, per i due giovani amanti le prove diventano sempre più difficili. Il momento che a lungo hanno cercato di rimandare, quello in cui è necessario affrontare i segreti nascosti nel passato di entrambi, è arrivato. Insieme sono chiamati a una sfida apparentemente impossibile: riunire due mondi inconciliabili, da secoli in lotta fra loro e disposti a tutto pur di vincere. Nessuna remora, nessuna pietà.Patch e Nora, che per nascita o per forza combattono nei due schieramenti opposti, sono costretti a scegliere se cedere al tradimentoo dimenticare un amore che trascende i confini fra cielo e terra. Armati solo della propria fede l’uno nell’altra, la ragazza e il suo angelo sono chiamati a una battaglia disperata contro ciò che ha il potere di distruggere tutto quello per cui hanno lottato.

Titolo: Sulle Ali di un angelo
Serie: Il bacio dell'angelo caduto #3
Autore: Becca Fitzpatrick
Editore: Piemme
Genere: Paranormal Romance
Pagine: 384
Pubblicazione: Ottobre 2011
Luogo: Coldwater, Maine
 

La storia riprende tre mesi dopo la fine del capitolo precedente e ritroviamo la nostra protagonista Nora che è stata appena rilasciata dopo il rapimento ma con la memoria cancellata....quindi è come la Nora del primo libro perchè ha rimosso tutto quello che le è successo negli ultimi mesi. La storia scorre come gli altri due libri sempre sul filo e ti tiene incollata alle pagine ricche di colpi di scena e di suspense. Lo stile della Becca è davvero unico, ogni volta che le cose sembrano prendere una piega tranquilla ecco che succede qualcosa di inaspettato e di imprevisto. Il secondo libro mi aveva distrutto... non mi sono ancora ripresa per le trovate di questa donna...è diabolica.

Non so bene cosa raccontare perchè ovviamente non voglio fare spoiler ma in questo capitolo l'autrice si è davvero superata con la descrizione della psicologia dei personaggi e soprattutto di Nora così persa dopo aver rimosso tutto quello che le è successo. Viene l'ansia anche al lettore nel leggere di questa ragazza sperduta senza memoria. Non vedo l'ora di leggere l'ultimo capitolo nella guerra tra Nephilim e Angeli Caduti ma soprattutto voglio sapere come andrà a finire la storia d'amore tra Nora e Patch e quali diavolerie si inventerà la Becca nell'ultimo capitolo di questa straordinaria saga. Gli Angeli caduti sono angeli che vivono in esilio sulla Terra, a cui sono state strappate le ali mentre i Nephilim sono i figli nati dall'unione di questi con gli umani. Ovviamente Nora è figlia di un angelo caduto e Patch è un Angelo e da secoli sono in guerra. All'inizio della storia abbiamo scoperto che Patch prevedeva un altro risvolto con Nora e che innamorarsene è stata una tragedia ma la passione che li lega supera tutti i problemi. Patch è stato il mio primo amore letterario... ho dei bellissimi ricordi del primo libro e quindi non vedo l'ora di leggere la fine di questa storia che rimando da tempo proprio perchè non voglio dirgli addio....ma entro la fine dell'anno devo farlo. Quindi presto leggerò l'ultimo volume e poi farò un recap dell'intera serie e vi dirò se merita davvero o no, io purtroppo sono di parte ma una volta finita prometto di essere super oggettiva.

A presto 
Kris


26 aprile 2017

Anteprime by Jennifer Armentrout Agosto 2017


Buongiorno lettori! Oggi giornata di news sulla mia scrittrice preferita. Infatti per quanto riguarda la serie Covenant in agosto uscirà il quarto volume con il titolo "La vendetta degli dei" e il quinto uscirà prima della fine del 2017 e poi anche questa serie sarà conclusa. Mancano le varie novelle che non so se saranno mai tradotte. 

Per quanto riguarda l'altra news è l'ultimo volume conclusivo della serie Ti aspettavo, inizialmente pubblicata come J. Lynn. Arriverà infatti sempre in agosto il sesto volume della serie con il titolo di Sei tutto per me. Eccovi la trama:  
 Ci sono volute poche ore perché il mondo di Jillian Lima andasse in frantumi, e sei lunghi anni prima che lei trovasse il coraggio di tornare a casa per gestire la palestra del padre. Jillian si era aspettata molte difficoltà, ma mai avrebbe pensato che l'ostacolo maggiore sarebbe stato dover convivere con Brock, il ragazzo cui aveva confessato il suo amore, per ottenere in cambio un secco rifiuto. Brock Mitchell ha fatto molta strada da quand'era un teppista di quartiere. Grazie al padre di Jillian, è diventato un campione di boxe, nonché lo scapolo più ricercato della città. E gli basta uno sguardo per capire che Jillian non è più la ragazzina insicura che aveva respinto: è diventata la donna dei suoi sogni. A Brock non importa più che Jillian sia la figlia dell'uomo che lo ha aiutato nel momento più difficile della sua esistenza, o che lui si sia appena fidanzato. Gli importa solo di Jillian e di quanto lo faccia sentire completo. Mentre, ogni volta che è con lui, Jillian ha l'impressione che ogni difficoltà scompaia e che in lei rinasca il seme della speranza. Tuttavia, non appena il passato bussa alla sua porta, Jillian capisce che è venuto il momento di affrontare i suoi demoni. Ma la relazione con Brock le darà la sicurezza necessaria per chiudere i conti una volta per tutte o sarà il tallone d'Achille che la distruggerà?
 Personalmente sono libri che arriveranno direttamente nella mia libreria senza nessun tipo di problema perchè io adoro questa scrittrice. Ho letto poi che in patria c'è una serie spin off su Seth che è composta da quattro libri. I primi tre sono già usciti e il quarto esce l'anno prossimo. La serie si chiama Titan ma non ho letto di cosa parla perchè ho visto il nome Seth e Covenant con spin off e non vorrei avere spoiler. Speriamo che venga tradotta anche quella insieme a tutti i libri che questa donna ha già scritto!!!

A presto 
Kris

 

25 aprile 2017

Recensione: La compagna di scuola di Madeleine Wickham//Sophie Kinsella


Buongiorno lettori e buon 25 aprile! Come vi avevo accennato oggi sono qui per parlarvi di un romanzo della famosissima Sophie Kinsella

Si può essere amiche per la pelle senza mai rivelarsi completamente, ma anzi celando una parte essenziale di sé? È quello che succede a Maggie, Roxanne e Candice. Più o meno coetanee, le tre amiche lavorano in un'importante rivista di Londra e sono molto legate. Il loro rapporto si fonda su un rito irrinunciabile: una volta al mese si ritrovano al Manhattan Bar dove, tra un cocktail e l'altro, si confrontano in un frizzante teatrino di chiacchiere e confidenze. Ma dietro le apparenze - Maggie, Roxanne e Candice sembrano davvero realizzate, così padrone di sé nel lavoro e nel privato - ognuna di loro recita in qualche modo una parte, nascondendo alle altre aspetti importanti della propria vita. "La compagna di scuola" è uno dei romanzi scritti da Madeleine Wickham, meglio nota con lo pseudonimo di Sophie Kinsella, prima di raggiungere la popolarità con la serie "I love shopping".



Titolo: La compagna di scuola
Autore: Madeleine Wickham
Editore: Mondadori
Genere: Chick Lit
Pagine: 285
Pubblicazione: 2011

 
Il romanzo è scritto con il suo vero nome ma è lei. Io avevo un'adorazione per lei, mi sono innamorata leggendo la sua serie più famosa di I love shopping ero praticamente dipendente dai suoi romanzi poi così come era arrivata puff la mia adorazione è passata. Questo libro è stato scritto prima di I love shopping, serie che l'ha portata al successo. Io avevo iniziato a leggere La signora dei funerali e non mi era piaciuto per nulla, ho faticato tantissimo a trovare in lei la stessa autrice della serie leggera e frizzante come I love shopping. Ho abbandonato quel libro e sono anni che mi aspetta. Con questo ero partita molto prevenuta per via dei commenti che concordavano con la mia idea di anni fa. I suoi romanzi precedenti erano noiosi e bruttini. Devo dire che però il romanzo si legge velocemente ed è molto carino. E' una storia leggera che parla di tre amiche e infatti i punti di vista sono ben tre. Riusciamo quindi a seguire per bene le vicende narrate dalle tre protagoniste e seguire le loro vite intrecciate.

Maggie, Roxanne e Candice sono tre amiche che lavorano per lo stesso giornale e una volta al mese si incontrano al bar per scambiarsi quattro chiacchiere e bere un cocktail tutte insieme. Un giorno di questi Candice riconosce nella cameriera che le serve una sua vecchia compagna di scuola e questo sarà l'inizio della storia perchè si romperanno tutti gli equilibri precari delle nostre amiche che in fin dei conti si nascondono tra loro diversi segreti.

La storia è molto carina, non è all'altezza degli altri romanzi scritti in età più matura ma si inizia a riconoscere le basi dello stile che poi la porteranno a scrivere una serie fantastica e ironica come I Love Shopping. E' un libro leggero e veramente scorrevole che si legge in poco tempo e lo consiglio a chi vuol staccare un pò la spina e leggere qualcosa di diverso, una storiella davvero carina e ben scritta.

Poi devo fare i complimenti per le cover, dovete sapere che i romanzi della Kinsella scritti con il suo vero nome sono stati tutti pubblicati con la stessa veste grafica, ovvero cover bianca con i protagonisti in nero e un disegno stilizzato di diverso colore per ogni libro: si va dall'azzurro di questo, al rosso de La signora dei funerali, all'oro, al verde e al rosa. Bellissimi!

A presto 
Kris

24 aprile 2017

Cosa sto leggendo questa settimana?


 Buongiorno lettori e buon lunedì! Oggi sono qui per parlarvi delle mie letture in corso. Sto ancora leggendo Non fa più rumore di Elisa Gioia in ebook e quindi va a rilento ma solo perchè lo leggo mentre sono in giro. Per quanto riguarda i cartacei, ho finito un romanzo della Kinsella e presto, forse domani, arriverà la recensione. In cartaceo sto leggendo il romanzo con la versione di Travis, Il mio disastro sei tu e Lontano da te della mia adorata Armentrout. Sono davvero contenta delle mie letture ultimamente....sono tutte per le challenge ma essendo molto libere riesco a leggere quello che voglio. 


Con le uscite nuove dei rispettivi libri non si fa che parlare della Mcguire e della Armentrout e quindi mi sono decisa a leggere altri libri che non avevo ancora letto e che ho recuperato nell'ultimo mese da Libraccio. Presto se riesco vi farò un book haul che sarà immenso ma appena ho tempo vi parlo di tutte le mie entrate librose degli ultimi mesi!

A presto 
Kris

Recensione: La fattoria degli animali di George Orwell


Buongiorno lettori!!! Questo mese dovevo leggere un classico scritto da un uomo e puntavo 1984 ma non riuscivo mai a iniziarlo così presa da nostalgia ho deciso di leggere qualcosa di speciale. Ho mantenuto l'autore ma ho decisamente cambiato ambito e sono andata in fattoria xD


Gli animali della fattoria Manor decidono di ribellarsi al padrone e di instaurare una loro democrazia. I maiali Napoleon e Snowball capeggiano la rivoluzione che però ben presto degenera. Infatti Napoleon, dopo aver bandito Snowball, introduce una nuova costituzione: "Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri". La dittatura e la repressione fanno riappacificare gli animali con gli uomini che ormai non appaiono più agli exrivoluzionari molto diversi da loro. 









Titolo: La fattoria degli animali
Autore: George Orwell
Editore: Mondadori
Serie: Autoconclusivo
Genere: Romanzo Classico Distopico
Pagine: 196
Data di uscita: 2001
 Luogo: Fattoria Padronale del signor Jones



 Questo è uno dei libri che tutti dovrebbero leggere perchè il suo insegnamento è davvero prezioso. E' stato scritto da Orwell nel lontano 1945 e riprende la rivoluzione russa e la rovesciata degli zar. Il libro racconta la vita in una fattoria dove gli animali, stanchi di essere sfruttati si ribellano e cacciano i loro padroni. All'inizio sono tutti d'accordo ma poi iniziano i problemi quando i maiali della fattoria prendono potere e iniziano a usare le cose e a comportarsi come gli uomini.

Adoro come Orwell ha saputo descrivere la società in questo libro tramite gli animali. I nostri protagonisti hanno quasi tutti caratteristiche ben definite e nomi ben particolari, a parte qualche animali descritto e citato come gruppo: i cani o le pecore o le galline.

Il linguaggio di Orwell è abbastanza semplice e fluido e il libro si legge senza problemi. Leggendolo si ha proprio la sensazione che Orwell abbia scritto una parodia del regime comunista. Le teorie del regime vengono messe in atto dai maiali che prendono potere. Il discorso di Vecchio Maggiore mi ha fatto riflettere: il maiale più anziano convince gli altri con il suo discorso sul fatto che l'uomo ruba il risultato del lavoro degli animali per vivere. Il vecchio maiale dopo pochi giorni muore e non potrà partecipare alla rivoluzione da lui iniziata però immagino che quello da lui espresso sia vero. Alla fine gli animali producono e l'uomo li usa per sopravvivere...pensate a essere dalla loro parte.

Io ho adorato Gondrano il cavallo e Benjamin l'asinello anziano della fattoria che cerca di salvare il suo amico della cattiverie di Napoleone. Mi si stringeva il cuore a leggere certe scene ma non posso dirvi molto, essendo lungo 200 pagine vi farei spoiler su spoiler però dovete leggerlo, è un romanzo davvero carico di significato.

A presto 
Kris

23 aprile 2017

Recensione: Harry Potter e il prigioniero di Azkaban di J.K Rowling






Buongiorno lettori! Proseguono le mie letture e oggi sono qui per parlarvi di un romanzo che mi è piaciuto molto e sto parlando del terzo libro di Harry Potter, infatti sto proseguendo con la maratona anche se a pezzi perchè la ragazza che la stava organizzando non l'ho più vista fare aggiornamenti e quindi ho rallentato ma intanto sono già a quota tre.

Una terribile minaccia incombe sulla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Sirius Black, il famigerato assassino, è evaso dalla prigione di Azkaban. È in caccia e la sua preda è proprio a Hogwarts, dove Harry e i suoi amici stanno per cominciare il loro terzo anno. Nonostante la sorveglianza dei Dissennatori la scuola non è più un luogo sicuro, perché al suo interno si nasconde, un traditore...



Titolo: Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
Autore: J.K. Rowling
Editore: Salani
Genere: Fantasy
Pagine: 368
Pubblicazione: Prima edizione 1999
Luogo: Hogwarts
Periodo Temporale: un anno scolastico

Anche questo terzo libro si apre con Harry che durante l'estate combina qualche disastro magico e stavolta a farne le spese è la zia Marge. Harry fugge e grazie al Nottetempo, il bus magico a più piani arriva al Paiolo Magico dove uno strano ministro della magia lo attende e lo costringe a rimanere li fino all'inizio del suo anno scolastico, il terzo. Una volta preso il treno con i suoi amici dal solito binario 9 e 3/4 Harry crede di essere finalmente al sicuro ma si sbaglia di grosso. Un pericoloso fuggitivo è ricercato in tutto il regno magico e dietro la sua caccia ci sono i Dissennatori, con cui Harry avrà parecchi problemi.

Il terzo libro era quello che più temevo con queste terribili presenze inquietanti ma devo dire che non è andata poi così male. La parte che preferisco dei libri della Rowling è sempre quella descrittiva e la parte delle lezioni magiche a cui Harry e i suoi amici seguono al castello. Il mio personaggio preferito rimane sempre Hermione che con la Giratempo mi ha stupito, non ci sarei arrivata mai a scoprire da sola come faceva a seguire più corsi...insomma un genio! Il linguaggio della Rowling è semplice e leggero, si leggono facilmente anche in una giornata essendo dedicati a ragazzi ma soprattutto non sono mai mai volgari e ogni tanto ci vuole. Negli young e nei new adult seppur dedicati ai più giovani anche loro, ci sono spesso linguaggio scurrile e scene di sesso che qui mancano e ogni tanto ci vuole una lettura anche così.

Il prossimo libro è quello del calice di fuoco e non vedo l'ora di leggerlo ma purtroppo non riuscirò a breve per via delle challenge.

Questo libro fortunatamente rientra in una categoria per la challenge che sto seguendo, ovvero un libro ambientato in un castello. Il castello di Hogwarts è infatti uno dei posti che più adoro in tutte le mie letture che ho fatto. Nessuno dei libri che ho letto ha un posto davvero magico come questo. Leggendo tanti romance ci sono immense ville, palazzi ma Hogwarts rimane il mio posto preferito. Io vorrei davvero andarci e passare un bel periodo in quelle aule, su e giu per le scale e visitare l'immenso salone.

Devo dire che ultimamente sono salite di gradimento le mie letture e quindi sono molto contenta. Ma adesso vedremo quale sarà la mia prossima lettura finite quelle che ho in corso.

A presto 
Kris

21 aprile 2017

Recensione: Stai qui con me di J. Lynn


Buongiorno lettori! Oggi sono qui per parlarvi di un bellissimo libro che ho terminato da poco e sto parlando del secondo libro della serie Ti aspettavo della mia adorata Armentrout. Il libro è il secondo ma è il terzo considerato che il secondo pubblicato è stato quello con la versione di Cam. 

La Danza era tutta la sua vita. Ma quando un infortunio al ginocchio ha messo fine alle sue ambizioni, Teresa Hamilton ha dovuto reinventarsi un futuro e adesso è una studentessa universitaria come tante altre. Almeno così può stare vicino a suo fratello Cameron e a Jase, il migliore amico di Cam e… il suo sogno proibito. Peccato che lui la veda ancora come una bambina. Se solo Teresa riuscisse a fargli cambiare idea…
Jase Winstead non ha tempo per una relazione. Schiacciato dal peso di un segreto che custodisce ormai da troppi anni, non può permettersi di trascinare una ragazza nel vortice tumultuoso della sua esistenza. Soprattutto se la ragazza in questione è la sorella di Cam, da sempre iperprotettivo nei confronti di Teresa. Eppure, ogni volta che Jase è con lei, tutti i suoi problemi svaniscono all’istante ed è come se il muro eretto intorno al proprio cuore si sgretolasse a poco a poco. E infatti, quando una tragedia devastante si abbatte sul campus, rischiando di travolgere anche Teresa, Jase non esita un secondo ad intervenire pur di proteggerla. Ma l’amore che li lega sarà abbastanza forte da superare ogni ostacolo, o entrambi finiranno col perdere tutto ciò che hanno di più caro? 


Titolo: Stai qui con me
Serie: Ti aspettavo #3
Autore: J. Lynn
Editore: Nord
Genere: New Adult
Pagine: 319
Pubblicazione:  luglio 2014
Periodo: un semestre
 

Letto in pochissimo, divorato come ogni libro di questa autrice, oggi vi parlo di Tess e Jace. Teresa, Tess per gli amici, è la sorella minore di Cam e dopo un grave infortunio ha dovuto lasciare la danza e iniziare la sua vita al college come tutti i ragazzi. I libri di questa serie seppur con protagonisti diversi, seguono un filo temporale. In questo capitolo, troviamo anche i nostri amati Cam e Avery che sono già una coppia e come tale li rincontriamo per tutto il libro. Tess invece sta cercando di dimenticare il suo primo amore, fatto di dolori e violenze, oltre che di sensi di colpa. Jace è il miglior amico di suo fratello Cam e lei lo desidera dalla prima volta che si sono visti. Jace che nasconde un passato doloroso e segreto riuscirà a far superare i traumi alla giovane Tess ma ce ne saranno di nuovi in questo suo primo anno al college. 

Se potessi vi racconterei tutta la trama ma non voglio fare spoiler. Questo libro è stato davvero un bel libro, letto al momento giusto e carico di significato. La forza di questa ragazza è straordinaria davanti a tutti i traumi che si possono subire e, nonostante siano passati un pò di anni dalla pubblicazione, è sempre molto attuale, anzi molto di più adesso che in passato. Questo libro infatti tratta la violenza sulla donna, in particolare due diverse storie: una che finisce bene e una che finisce male, molto male. E' un new adult, una storia d'amore ma che fa riflettere e non solo su questo argomento ma su un altro particolare che non posso dire perchè è un enorme spoiler. 

L'ho adorato come i primi due semplicemente perchè per me era il momento giusto ed è stato perfetto leggerlo ora. Se lo avessi letto tempo fa sono sicura che non l'avrei apprezzato come ora. Lo stile della Armentrout è facile, scorrevole e molto semplice. Le scene di sesso sono presenti ma mai volgari, anzi le trovo particolarmente delicate e adatte a chi legge questo tipo di libri, ovvero le più giovani. Io amo alla follia questa autrice e non c'è nulla di lei che non leggerei. Per ora proseguo con il prossimo, la storia di Calla, amica di Tess e Avery ma che fino ad ora è sempre stata molto nascosta...vedremo come ci proporrà la nostra Jenny.  

Io consiglio a tutti la serie ma dovete leggerla in ordine se no avrete degli spoiler assurdi sulle vicende avvenute prima. 

A presto 
Kris

20 aprile 2017

Recensione: The selection di Keira Cass


Buongiorno lettori!!! Siamo sotte le feste di Pasqua e io non ho un attimo di tempo perchè ho deciso di fare tutti i turni possibili e immaginabili. Oggi sono qui per parlarvi di un libro molto molto carino che io ho apprezzato tanto e ho già recuperato il secondo, per proseguire le avventure di America.

In un futuro lontano, in un Paese devastato dalla guerra e dalla fame, l'erede al trono seleziona la propria moglie grazie a un reality show. Spettacolare. Per molte ragazze la Selezione è l'occasione di una vita. L'opportunità di sfuggire a un destino di miseria e sognare un futuro migliore. Un futuro di feste, gioielli e abiti scintillanti. Ma per America è un incubo. A sedici anni, l'ultima cosa che vorrebbe è lasciare la casa in cui è cresciuta per essere rinchiusa in un Palazzo che non conosce. Perdendo così l'unica persona che abbia mai amato, il coraggioso e irrequieto Aspen. Poi però America conosce il Principe Maxon e le cose si complicano. Perché Maxon è affascinante, dolce e premuroso. E può regalarle un'esistenza che lei non ha mai nemmeno osato immaginare... 





Titolo:The selection



Autore: Keira Cass


Editore:Sperling and Kupfer
Serie:The selection 1#


Genere: Romanzo Distopico
Pagine: 312

Data di uscita: Marzo 2013


Questo libro ha una cover spettacolare e anche i seguiti non sono da meno. La storia narra le vicende di America Singer, una ragazza della casta Cinque che abita con i suoi genitori e due fratelli in Carolina. E' una ragazza felice di sedici anni che ha una cotta per Aspen e l'ultima cosa che vuole è partecipare al reality per trovare la futura moglie del giovane re. Visto le scarse probabilità di essere estratta decide di partecipare. Il suo nome è quello estratto e America deve recarsi a palazzo dove soggiornerà durante il reality. Poco prima di partire America ha un diverbio con Aspen che la lascia e quindi lei proprio per dimenticarlo parte alla volta del Palazzo Reale. Qui conosce le altre ragazze che partecipano alla selezione ma soprattutto conosce Maxon, il Principe, che non è per nulla come se lo aspettava lei e ne rimane colpita positivamente. La selezione continua e molte delle pretendenti vengono scartate e fanno ritorno a casa ma la nostra protagonista resiste e continua la sua avventura. 

Pur essendo descritto come un dispotico, questo libro non lo è. E' un romanzo con le caratteristiche di quel genere ma è più verso il romance. La storia è semplice e leggere e si legge molto facilmente. Personalmente mi è piaciuta ed è stata divertente e diversa dalle letture che sto facendo ultimamente quindi sono riuscita ad apprezzarla molto di più. Ho letto un sacco di critiche nei confronti di questa serie. Di certo non è un capolavoro letterario ma dipende sempre dall'approccio del lettore. Ho notato che leggere sempre lo stesso genere alla lunga stanca e immancabilmente molti libri vengono stroncati perchè magari sono la quinta o sesta lettura di fila dello stesse genere. Ho imparato ad alternare il più possibile i romanzi dei generi che mi piacciono in modo da non capitare mai nel blocco del lettore o peggio bocciare un libro solo perchè è simile agli altri appena letti. 

Sono sicurissima che leggerò i seguiti, challenge permettendo, perchè sono curiosa di vedere come proseguono le avventure di tutta la compagnia. E' un romanzo carino e leggero, adatto anche alle giovanissime perchè, alla fine c'è un principe che cerca una principessa, un pò come una moderna Cenerentola in mezzo ai reality show che impazzano in questi anni, altro che balli a palazzo e carrozze e topolini...adesso le principesse si scelgono con i reality. Lettura consigliata ma da prendere alla leggera, senza troppe aspettative.


A presto
Kris

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang