12 marzo 2017

Recensione: L'Allieva di Alessia Gazzola

 

 Buongiorno lettori! In questi giorni mi è venuta una voglia matta di leggere le avventure di Alice Allevi e così ho recuperato tutti i libri, l'ultimo pochi giorni fa. La prima cosa terribile di cui mi sono resa conto è che oltre ad averne qualcuno in brossura e qualcuno in rigida sono di diversa altezza. Non ho parole...

Alice Allevi è una giovane specializzanda in medicina legale. Ha ancora tanto da imparare e sa di essere un po’ distratta, spesso sbadata. Ma di una cosa è sicura: ama il suo lavoro. Anche se l’istituto in cui lo svolge è un vero e proprio santuario delle umiliazioni. E anche se i suoi superiori non la ritengono tagliata per quel mestiere. Alice resiste a tutto, incoraggiata dall’affetto delle amiche, dalla carica vitale della sua coinquilina giapponese, Yukino, e dal rapporto di stima, spesso non ricambiata, che la lega a Claudio, suo collega e superiore (e forse qualcosa in più). Fino all’omicidio. Per un medico legale, un sopralluogo sulla scena del crimine è routine, un omicidio è parte del lavoro quotidiano. Ma non questa volta.
Stavolta, quando Alice entra in quel lussuoso appartamento romano e vede il cadavere della ragazza disteso ai suoi piedi, la testa circondata da un’aureola di sangue, capisce che quello non sarà un caso come gli altri. Perché stavolta conosce la vittima.


Titolo: L'allieva
Serie: L'allieva #1
Autore: Alessia Gazzola
Editore: Longanesi
Genere: Romanzo Giallo/Chick lit
Pagine: 374
Pubblicazione: 2011
Luogo: Roma
 
Alice Allevi è ormai famosa e destinata a far carriera almeno in tv. Ho saputo che stanno girando anche la seconda serie e siccome io non ho visto nemmeno la prima ho deciso di partire dalla basi, ovvero leggendo per bene i libri e poi guardando la serie tv. Anche se conosco già la storia ma preferisco avere spoiler sui libri perchè tanto durante il film mi addormento e quando mi sveglio riesco a capire dove siamo arrivati 😅


Il libro si apre con Alice, una specializzanda in medicina legale, che si reca in un appartamento per il suo primo sopralluogo con con il Dottor Conforti e la sua rivale Ambra, la prima della classe. Nell'osservare la ragazza, Alice si rende conto di averla già vista il giorno prima e ne rimane sconvolta. Mentre il suo lavoro consiste nel capire come è morta, Alice invece si concentra di più sul perchè è morta e per colpa di chi. La dottoressa Allevi infatti mischia i lavori del medico legale a quello dell'investigatore e finisce per fare danni un pò ovunque. Nonostante questo però la sua testardaggine le permette di portare alla luce piccoli particolari che andranno poi a completare il puzzle più grande e a scoprire la verità su questo delitto. Tra le varie avventure lavorative si intrecciano episodi di vita privata con una vita sentimentale tra alti e bassi che permettono a tutte di entrare subito in sintonia con la dolce protagonista. 

Mi piace proprio questo genere di romanzi che mischiano qualche caratteristica del giallo a quelle più dolci del romanzo rosa. Io ho trovato Alice adorabile, peccato che la mia lettura sia venuta meno bene del solito perchè avevo i protagonisti in testa con il viso degli attori della serie pubblicizzata ovunque e non mi piacevano. Spero di riuscire a leggere i seguiti senza avere davanti la faccia di Arthur (mamma mia quanto è brutto) perchè leggendo il libro tifo per lui ma vedendo l'attore direi che forse è meglio Claudio...insomma che confusione! A parte questo, ho trovato il romanzo davvero scritto bene, il linguaggio è semplice pur essendo preciso (visto che si tratta di medicina legale) ed è frizzante e ha portato una ventata di novità alle mie letture che ultimamente fanno un pò pena. 

La serie è composta da un prequel (Sindrome da cuore in sospeso) e altri libri a seguire. L'ultimo il sesto è stato pubblicato alla fine del 2016 con il titolo Un pò di follia in primavera. La prima serie televisa narra i fatti avvenuti nel primo e nel secondo libro, prequel incluso. La seconda serie sta per essere girata in questi giorni e arriverà in tv in autunno. Mentre ho letto da qualche parte che la Gazzola è già al lavoro per un altro episodio della simpatica Alice. Quindi devo mettermi in pari con tutti questi libri.

Vorrei poter avere il tempo di leggere quello che mi piace, ma ho deciso di partecipare alle challenge e quindi mi tocca rispettare gli obiettivi e non posso sempre leggere quello che voglio. So che nessuno mi costringe ma volevo smaltire la mia libreria di letture da fare, perchè si ho una libreria apposta solo per i libri che ho ancora da leggere. 


A presto
Kris

0 commenti:

Posta un commento

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang