26 marzo 2017

Recensione: Fangirl di Rainbow Rowell


Buongiorno lettori e buona domenica! Oggi vi voglio parlare di questo libro che ho letto spinta dall'entusiasmo di tutti nel parlare di questa autrice. Ammetto che è il primo libro che leggo e proprio in questi giorni esce un altro dei suoi romanzi, proprio collegato a questo ma che non so se leggerò...vediamo di cosa sto parlando.

Approdata all'università, dove la sua gemella Wren vuole solo divertirsi tra party, alcool e ragazzi, la timidissima Cath si trova sola per la prima volta e si rinchiude nella sua stanza a scrivere la fanfiction di cui migliaia di fan attendono il seguito.
Ma una compagna di stanza scontrosa con il suo ragazzo carino che le sta sempre intorno, una professoressa di scrittura creativa che pensa che le fanfiction siano solo un plagio, e un affascinante aspirante scrittore che vuole lavorare con lei, obbligheranno Cath ad affrontare la sua nuova vita…





Titolo: Fangirl
Autore:Rainbow Rowell
Pagine: 513
Editore: Piemme
Genere: new adult
Data di uscita: settembre 2016
 Luogo:
Periodo:un anno scolastico

Quando si parla di gemelli, io devo leggere il libro, mi incuriosisce infatti il rapporto che li lega che è molto diverso da quello tra fratelli. Osannavano tutti questo libro ma per me è un gran ehm bè? tutto qui?  Io ci sono rimasta male per non parlare del nervoso che prendevo ogni volta che c'erano pagine e pagine del libro dedicate alla fanfiction.
Io non uso Wattpad e non leggo fanficiotn. O meglio io leggo quello che poi diventa un libro/romanzo/ qualcosa con un inizio e una fine...per intenderci After (che dovrebbe essere nata così) io leggo un romanzo/libro chiamato After non qualcosa a puntate su un sito. Mi perderei per strada.

Detto questo la trama mi ispirava moltissimo, pensavo fosse fresco e frizzante ed ero molto curiosa. Il libro si apre con l'arrivo all'università delle due gemelle che per volere di Wren hanno due stanze in due dormitori diversi. Cath è la nostra protagonista, una ragazza timida e introversa che adora sua sorelle gemella Wren e la sola idea di staccarsi da lei la traumatizza. Ma così ha voluto Wren e lei se ne deve fare una ragione. Cath si ambienta poco a poco, si fa qualche amico, Reagan e Levi, e nel frattempo continua a scrivere le sue fanfiction da sola e senza la collaborazione di Wren. Cath non si rivela al mondo, ma lei è famosa e le sue storie fanno impazzire migliaia di ragazzi. La fanfiction si basano su libri reali che i fan interpretano e sviluppano in base alla loro fantasia. E a me non piacciono. Non so... non mi ispirano proprio. Io devo leggere storie sempre nuove e con la stessa mano dietro se no non mi ritrovo più. Tornando alla storia a me non sembra nulla di che, Cath è una ragazza normalissima con un sacco di paure e timori (se gli fai buh salta per aria) e che piano piano, ambientandosi, si apre agli altri e trova amici e anche una dolcissima storia d'amore con un principe azzurro. Nel frattempo tra una lezione e l'altra, scolastica e della vita, Cath matura e nulla il libro finisce con il vissero tutti felici e contenti.

Lo stile di scrittura è semplice e fluido, ed è un libro che ti tiene legata alle pagine. Tra i vari capitoli però ci sono anche le parti di fanfiction che Cath scrive su un mondi di maghi fantastico preso da un libro che lei adora. Le parti sono lunghe e noiose e raccontano un'altra storia. Io le ho trovate pesanti e inutili ai fini della storia proprio perché non c'entrano nulla. Adesso sarò presa di mira e insultata. Ma vediamo se riesco a spiegarmi. La Rowell ha scritto prima questo libro e poi Carry On, che esce in questi giorni da noi. Carry On ha come protagonisti proprio Simon Snow e Baz e il mondo di maghi che Cath in Fangirl non fa altro che sviluppare e creare a modo suo, con avventure inventate da lei. Se io avessi letto prima Carry On (tipo il nostro Harry Potter) e poi un libro dove la protagonista mi raccontava la sua passione e inventava un finale diverso allora io potevo anche riuscire a starci dietro. Invece in una storia normale, è stata inserita una storia inventata su una storia che non era ancora uscita e quindi anche con buon impegno io ci ho capito poco nulla. Ammetto che da metà libro in poi mi sono stufata ed essendo già un mattone di 500 e passa pagine, saltavo le parti dedicate a Simon Snow.

Ho dato 4 stelline perché la storia di Cath è dolce e mi è piaciuto l'ambientazione del college, il mondo universitario che a me manca. Ma il finale è strano, è un finale liscio...insomma da metà libro in poi a parte l'attesa per il libro di Simon Snow non succede nulla e infatti finisce così all'acqua di rose. Mi sono fatta delle domande e non so se sono io a non apprezzare il libro o se qualcuno esagera ma nel senso buono. Ci sono tantissime persone che si fissano su certi libri e scrivono anche loro fanfiction su personaggi inventati da altri...io non sono capace di scrivere, non mi piace e non mi ci metterei nemmeno dietro però deduco che chi lo fa si sia ritrovato perfettamente descritto in Cath e quindi abbia apprezzato di più il libro. In questi giorni, come dicevo è uscito Carry On e dalla trama mi sembra caruccio, ma per colpa di Cath ho gli incubi perché descriveva triangoli amorosi tra personaggi vari che non capivo e non vorrei mi avesse rovinato il libro....maledetta! Aspetterò di leggere qualche parere sia positivo che negativo e poi vedrò.

In questi giorni ho letto in ebook un libro spaventosamente criticato e votato con una o due stelline da tantissimi blogger e invece boooooom io l'ho amato e l'ho valutato con 4 stelline. Presto scriverò il mio pensiero.

A presto 
Kris

0 commenti:

Posta un commento

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang