19 aprile 2012

Comunicazione!

Miei cari amici buongiorno! Purtroppo avrete notato che il mio povero blog è andato in letargo anche se siamo in primavera... ebbene si, tra il volontariato, corsi e lezioni, tesi ed esami da preparare non ho un minuto di tempo libero...nemmeno per leggere!!! La sera prima di mezzanotte non sono a casa e quindi non ho proprio tempo per star dietro al blog e non ho più aperto un libro da leggere (se non per studiare!) da mmm più di 10 giorni...che orrore! xD Purtroppo credo che, sarà così almeno fino a giugno... quindi abbiate pazienza! Settimana prossima dovrei riuscire a leggere di più e quindi tornerò con le recensioni non appena finisco i vari libri. Le due rubriche fisse WWW & In My Mailbox sono sospese perchè come vi ho detto leggo poco e ho deciso di non comprare più libri fino a quest'estate così finisco la pigna infinita che ho sul comodino...

Ringrazio infinitamente per tutti i commenti delle ultime settimane e tutti i premi bellissimi che ho ricevuto, appena avrò tempo sistemerò per bene e farò i post che devo ma ora devo andare a studiare/fare la tesi!


A presto amici....

03 aprile 2012

Recensione: Amore Zucchero e Cannella

Oggi vi voglio parlare di un libro che ho letto nell'ultimo periodo e che solo ieri ho finito. E' un romance puro, cioè quelle commedie romantiche tipiche del genere chick lit che io adoravo, ne andavo proprio matta ma che ultimamente, complice la mia storia d'amore folle con i fantasy e gli YA, sono passati in secondo piano.

Titolo: Amore, Zucchero e Cannella
Autrice: Amy Bratly
Editore: Newton Compton
Pubblicazione: 2012
 Prezzo: 9.90 €
Pagine: 346


Juliet aspetta da una vita questo momento. Finalmente una casa da dividere con Simon, un vero e proprio nido d’amore pieno di piante di cui prendersi cura e invaso da profumi di torte appena sfornate. Ma il sogno è destinato a svanire: la prima notte nel nuovo appartamento, Juliet scopre che Simon l’ha tradita con la sua migliore amica. Il suo cuore è a pezzi, il dolore insopportabile, quella casa tanto desiderata d’improvviso è ostile. Niente pare esserle d’aiuto. Finché un giorno, rovistando tra le scatole ancora da aprire, Juliet s’imbatte nei vecchi libri della dolce nonna Violet, con cui è cresciuta dopo che la madre l’ha abbandonata. In quelle pagine ingiallite, ricche di preziosi consigli e piene di appunti, Juliet sembra trovare il conforto di cui è in cerca: forse lì c’è quel che serve per tornare ad amare la sua nuova casa e a curarla come avrebbe fatto un tempo sua nonna, ricette segrete per dimenticare ai fornelli chi l’ha fatta soffrire, o tanti modelli di carta che attendono solo le sue mani, per trasformarsi in splendidi foulard, copricuscini, grembiuli pieni di pizzi. Ma un giorno, nascosta tra quelle pagine degli anni Sessanta, Juliet trova una lettera. Una lettera che parla di qualcuno di cui lei ignorava l’esistenza… Il passato sembra riaffiorare e portare con sé un alone di mistero. E se riviverlo fosse l’unico modo per ritrovare se stessa e lasciarsi andare a un nuovo amore?

 Questa è la storia di Juliet, una ragazza normalissima senza poteri o amici strani, che vive a Londra e ha un lavoro in una casa d'aste. Juliet, che ha 22 anni, decide di lasciare l'appartamento che condivide con il fidanzato e un'amica per una casa più grande da condividere solo con il fidanzato. Dopo solo un'ora dal trasloco, il suo fidanzato Simon si confessa e le racconta di averla tradita con l'altra amica che condivideva casa con loro qualche mese prima. I due si lasciano e per la nostra protagonista inizia il periodo più nero dopo una storia d'amore. Ad aiutarla o meglio a complicarle la vita, si impegna Imogen la sua migliore amica con un matrimonio alle porte e la sua strana famiglia. Juliet infatti ha perso il padre a 9 anni e sua madre vive all'estero. E' cresciuta con la nonna in Cornovaglia ma è venuta a mancare un anno prima e da allora l'unica che cerca di aiutarla è Joy, la sorella della nonna, una simpatica arzilla attrice di teatro decisamente fuori dal comune. Per uscire da questo periodo no, sarà fondamentale il libro di consigli della nonna Violet che lei trova fra le sue cose subito dopo aver cacciato Simon. Sarà quel libro a spingere la nostra protagonista a reagire, a realizzare i suoi sogni e a trovare l'amore, forse quello vero....

Ci sono tantissimi generi letterari per classificare un libro. Chi mi segue su Anobii (dove ci sono tutte le mie letture da anni) sa che io adoro due grandi generi: il romance/chick lit e i fantasy/YA/paranormal romance. Insomma sono una romantica e se non c'è la storia d'amore non leggo il romanzo. Quando ho iniziato a leggere follemente amavo soprattutto i chick lit, quei romanzi stile commedie americane e ne andavo pazza. Leggevo solo quelli. Poi ho "allargato" le mie letture ai fantasy ed è stato amore folle. Quindi tornare al semplice romance per me è un pò difficile. Questo libro mi ispirava parecchio, per via della solita storia di lui che lascia lei e tutto il mondo crolla. Ammetto che l'inizio è stato un pò lentino, trovavo sempre di meglio da leggere e quindi lo mettevo in pausa per giorni, poi nell'ultima parte mi ha preso un pò e quindi sono riuscita a concluderlo per bene. Juliet è un pò insipida, amica leale e pronta a tutto ma per il resto non dice assolutamente nulla. Il suo fidanzato è un uomo senza palle, secondo me poteva migliorare molto ma ci accontentiamo visto che non è il nostro fidanzato. Gli altri personaggi son sempre caratterizzati poco o male. Ci sono personaggi che entrano nella storia solo di nome e non di fatto. Mi è sembrato strano e forse è la prima volta che mi capita. Avrei voluto vedere qualcosina in più. I protagonisti maschili sono davvero uno peggio dell'altro, non so cosa avesse l'autrice contro il sesso forte, ma sembra che li odiasse proprio mentre scriveva il libro!

Il mio voto è un pò bassino, solo 3 stelle. Non è un brutto libro, ho letto in giro che ad alcune è piaciuto molto ad altre un pò meno. Io sono convinta che dipenda soprattutto dalla mentalità con cui lo si legge, dalle nostre letture precedenti e non e da altre variabili molto personali. Personalmente credevo di trovarmi davanti a un romance bello e appassionante, una storia d'amore che non finisce e invece mi sbagliavo... queste cose sono tipiche degli YA, nei chick lit, la protagonista va sempre avanti e ne trova un altro magicamente.
Volevo farvi notare che ho messo ancora la cover originale accanto alla nostra. Questo perchè volevo farvi vedere come i titoli italiani siano del tutto fuori luogo e dati da persone che, secondo me, non sanno nemmeno di cosa parla il libro. In questo particolare caso, lo zucchero e la cannella non c'entrano proprio nulla, anzi forse era meglio ago e filo se proprio proprio...avrei preferito comunque qualcosa più vicino all'originale ma si sa che qui da noi, le idee geniali vengono sempre dopo! 

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang