28 marzo 2017

Recensione: Le pagine della nostra vita di Nicholas Sparks


Buongiorno a tutti lettori e buona settimana! Quando voglio farmi del male io leggo e guardo i film di Nicholas Sparks. Come lettrice di Sparks sono davvero ignorante in quanto ho letto pochissimi suoi libri e mi sono piaciuti tutti, quello si, ma sono devastanti.

North Carolina, 1946: il giovane Noah, tornato nel paese natale dopo la guerra, realizza il sogno - coltivato da tempo - di abitare nella grande casa vicino al fiume, da lui riportata all'antico splendore. Alla perfezione del quadro manca però Allie, una seducente ragazza incontrata anni prima, amata disperatamente nel breve spazio di un'estate e mai più ritrovata. Invece, un giorno lei ricompare, per vederlo un'ultima volta prima di sposarsi... Ma il destino ha deciso altrimenti, scrivendo per loro una storia diversa... 


  Titolo: Le pagine della nostra vita
Autore: Nicholas Sparks
Editore: Pickwick
Genere: Romance
Pagine: 182
Pubblicazione: Special Edition novembre 2016
Luogo: New Bern, North Carolina
Periodo: tutta una vita

 Mi fa ancora male il cuore dopo questo libro e mi viene ancora da piangere. Il libro si apre con un Noah anziano, in una casa di riposo, che legge un racconto d'amore a una donna, Allie, che è malata di Alzheimer. Noah va tutte le mattine a cercarla in camera sua e le racconta tutti i giorni la stessa storia. La storia che le racconta inizia nel 1946 in un paesino New Bern, della Carolina del Nord. Un giovane ragazzo di paese che lavora alla segheria si innamora durante le vacanze estive di una giovane ragazza ricca e di città. E' il loro primo amore, puro, dolce e indimenticabile, ma la famiglia di lei si oppone e finita l'estate finisce tutto. Il giovane le scrive per un anno intero 365 lettere e lei non risponde mai. Anni dopo lei è una giovane donna fidanzata con un ricco uomo d'affari e lui che ha fatto un pò di fortuna compare sul giornale della città e lei lo riconosce proprio sotto il suo annuncio del matrimonio...

Ora potrei andare avanti a raccontarvi la storia ma vi racconterei praticamente tutto il libro e non avrebbe senso per chi ancora non lo avesse letto. Questo è un romanzo d'amore, ma di un amore unico perchè quei due anziani all'ospizio lottano ogni giorno per ritrovare il loro amore. La malattia unita alla demenza senile porta a cancellare i ricordi di una vita e con il racconto, ogni giorno, Noah cerca di far riaffiorare i ricordi di Allie, cerca di riavere con se per pochi minuti la sua donna, il suo unico grande amore.

Non contenta visto che piangevo le mie lacrime, mi sono anche decisa a guardare il film dopo aver letto il libro perchè avevo letto che c'era quel gnocco di Ryan Gosling (che nel film non è poi tanto gnocco visto che è troppo giovane). Ho versato lacrime su lacrime e basta nulla, ho il cuore devastato. Ho scoperto che una delle figlie, Jane diventa poi la protagonista di un altro libro di Sparks intitolato la scelta e qui si dovrebbero richiamare i personaggi di questo capolavoro. Vorrei tanto leggerlo...ma i libri di quest'uomo ti devastano dentro. Soprattutto se sei in un periodo un pò così così della tua vita.

Io però li adoro, mi ci perderei dentro per ore e ore. So che Sparks ne ha scritti diversi ma ognuno è particolare e non mi fiondo solo perché li ha scritti lui come con la Armentrout. Devo valutare bene la trama perchè pur essendo una scrittura che a me piace e mi fa apprezzare il libro, il succo del romanzo ti devasta e bisogna andarci cauti. Nel frattempo che recupero qualche altro romanzo già uscito, non vedo l'ora che esca quello nuovo che so già uscirà verso la fine dell'anno, visto che in patria è arrivato a fine 2016. Sul comodino mi aspetta Il meglio di me ma è devastante lo so già...

A presto 
Kris 

0 commenti:

Posta un commento

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang