16 ottobre 2017

Recensione: Tramonto a Central Park di Sarah Morgan

Buon Lunedì lettori e ben tornati qui sul blog! Oggi vi parlo del secondo libro della serie della Morgan che sta pubblicando la HarperCollins Italia.

Da quando si sono messe in proprio e hanno lanciato Urban Genie, una start up che si occupa di organizzare eventi, Paige, Eva e Frankie non hanno avuto un attimo di respiro. E benché occuparsi degli addobbi floreali per feste e ricevimenti di nozze non sia esattamente quello che sognava di fare nella vita, Frankie non può certo lamentarsi. L'unico problema è che lei detesta i matrimoni: non può fare a meno di associarli a una sensazione di disagio, di disastro imminente. Per lei l'amore non è mai stato una priorità, l'unica passione che abbia mai conosciuto è quella per i fiori e i giardini, e gli uomini non le interessano. Si sente a proprio agio solo con Matt, che per lei è come un fratello maggiore. Certo, è attraente e innegabilmente molto, molto sexy, ma il loro è un rapporto platonico, nient'altro che una solida amicizia... Allora perché il cuore le batte così forte ogni volta che sono insieme?



Titolo: Tramonto a Central Park

Serie: From Manhattan with Love 2#


Autore: Sarah Morgan


Editore: Harpen Collins Italia


Genere: Romance Contemporaneo
Pagine: 429

Data di uscita: settembre 2017
 Luogo: Manhattan

Periodo: qualche mese /estate


Dopo aver letto il prequiel e il primo libro che ho amato alla follia, aspettavo impazientemente il secondo libro della serie. La protagonista è Frankie che sinceramente tra le tre era quella che mi stava meno simpatica. Quindi quando ho iniziato il libro avevo un pò di timore perchè avevo paura che mi annoiasse. In realtà, conoscendo meglio Frankie ho imparato ad apprezzarla e quindi sono stata contenta di leggere la sua storia e il suo liete fine. Frankie, Paige e Eva si conoscono da tempo e tutte e tre arrivano da Puffin Island. Si sono trasferite a New York per cercare lavoro e insieme vivono nello stesso palazzo. Paige e Eva condividono lo stesso appartamento mentre Frankie vive da sola. Abitano tutte nello stesso palazzo di Matt, il fratello di Paige che ha comprato l'intera struttura e l'ha ristrutturato. Frankie non vuole saperne nulla di uomini e di storie d'amore, avendo sofferto tantissimo nella sua infanzia per le scelte di sua madre. L'unico però che la colpisce è Matt che la conosce fin da quando era piccola e la capisce più di chiunque altro. 

Non voglio troppo raccontarvi la trama perchè se no farei spoiler e vi rovinerei la lettura di tutto il libro. I romanzi di Sarah Morgan sono talmente semplici e dolci che ti fanno innamorare sempre. In ogni libro oltre alla storia d'amore troviamo una tematica trattata con abile maestria dalla protagonista. Mentre nel primo libro, avevamo a che fare con la perdita del lavoro e con una malattia rara che aveva colpito Paige, costringendola da piccola a molte cure, qui ci imbattiamo nel rapporto tra genitori e figli e su quanto questi possano soffrire in seguito a un divorzio e a ripicche varie tra padre e madre. Sono ovviamente vissuti che la protagonista ci fa capire una volta adulta e quindi con una riflessione più matura ma questa caratteristica mi colpisce sempre nella Morgan. Infatti oltre al romance, c'è sempre qualche cosa che colpisce il lettore e gli insegna qualcosa. 

Il suo stile è scorrevole, fresco e allo stesso tempo frizzante. Non la trovo mai mai mai volgare, nemmeno nelle scene più hot ma io la trovo particolarmente fine anche in quei momenti perché non si sofferma troppo a raccontare particolari non necessari. Insomma io adoro Sarah Morgan e tutti i libri che la HarperCollins sta portando in Italia. Se non avete mai letto nulla leggete la trilogia di Puffin Island di cui vi innamorerete di lei e delle sue adorabili protagonista. 

A presto
Kris

15 ottobre 2017

Books...my only love TBR

Buongiorno Readers! Oggi sono qui per parlarvi degli ultimi libri che ho adocchiato e che vorrei comprare. Detto questo non so quali entreranno subito nella mia libreria e quali arriveranno verso Natale, visto che ho un buono da sfruttare e poi non ho più intenzione di fare acquisti fino a dicembre.







Questi libri sono tutti in uscita o usciti da poco, diciamo da settembre ad ora. Sono davvero libri che mi ispirano un sacco e quindi sono libri che punto a comprare e a leggere. Purtroppo devo risparmiare un pò e quindi a parte il buono che ho da sfruttare, il resto arriverà a Natale, portando così avanti il mio progetto di smaltire la pila di libri che ho da leggere già a casa. Sono anche contenta che terminano le challenge tra quasi due mesi. Questo perchè vorrei leggere con più calma e soprattutto libri che scelgo io e vorrei godermeli con più attenzione. Ovviamente è stata una grande esperienza e ringrazio per tutte le challenge a cui ho partecipato, soprattutto per il mega lavoro che c'è dietro. 

A presto 
Kris

Anteprima: Miracolo nella 5a strada di Sarah Morgan





Buongiorno Readers! Oggi sono davvero contenta perchè ho appena scoperto che uscirà a novembre il terzo volume della serie di Sarah Morgan, attualmente in pubblicazione grazie alla HarperCollins


Delle tre socie di Urban Genie, Eva Jordan è la più romantica e il Natale, con le sue luci e l'atmosfera magica è in assoluto il periodo dell'anno che preferisce. Certo, l'idea di passare le vacanze da sola non è il massimo, ma non ha intenzione di abbandonarsi all'autocommiserazione visto che ha la possibilità di trascorrere qualche giorno a lavorare in uno spettacolare attico nella 5a Strada: Manhattan è senz'altro il posto più bello per godersi lo spettacolo della città addobbata a festa, e una spruzzata di neve non farà che rendere più suggestivo il panorama.
Quando arriva, però, scopre che il lussuoso appartamento è ancora occupato dal suo affascinante e molto misterioso proprietario, Lucas Blade.
Quello che il celebre giallista sta vivendo, più che un miracolo di Natale è un incubo: con la consegna del nuovo romanzo minacciosamente vicina e l'anniversario della defunta moglie che incombe, si è tappato in casa, solo, in compagnia del proprio dolore. Non vuole interruzioni né decori natalizi, e soprattutto non ha intenzione di lasciarsi distrarre dall'intrusa che sostiene di essere stata mandata lì da sua nonna per addobbargli la casa.
Ma quando la nevicata assume proporzioni epiche ed Eva si ritrova bloccata nell'attico insieme a lui, Lucas a poco a poco si apre alla magia che quella donna bellissima ed effervescente ha portato con sé. E scopre di essere finalmente pronto a credere che a Natale tutto è possibile... anche trovare l'amore.

Miracolo nella 5a strada arriverà il 16 Novembre è sarà incentrato sulla terza e ultima amica del trio, Eva Jordan. Ho terminato da poco il secondo con protagonista Frankie e ve ne parlerò in settimana e ovviamente non vedo l'ora di leggere anche questo. A differenza delle altre due trilogie della Morgan, questa è una serie e dopo il terzo ci sono altri tre libri ma non so su chi sono incentrati. La novella prequiel sulla collega di Paige, Frankie e Eva l'avevo adorata e spero che un libro sia incentrato sulla sua storia ma vedremo con il tempo perchè non voglio farmi spoiler. Sono libri semplici, romantici ma che trattano temi molto importanti inseriti con maestria dall'autrice. Non avevo ancora visto pubblicità in giro per cui sono la prima a pubblicare la notizia e magari qualcuno è fan come me della serie e aspettava questa news.

A presto 
Kris

13 ottobre 2017

Recensione: Obsession di J. Armentrout

Buongiorno Readers! Bentornati qui sul blog, oggi ho terminato l'ultimo libro della Armentrout che non è altro che lo spin-off della serie Lux.

Arrogante, prepotente, affascinante: Hunter è un killer spietato ingaggiato dal Dipartimento della Difesa per eliminare i cattivi. In genere si gode il suo lavoro, finché non gli verrà affidato un ruolo insolito: fronteggiare il proprio nemico mortale per proteggere un umano. Serena non credeva alla sua migliore amica, convinta di aver visto il figlio di un potente senatore trasformarsi in un essere alieno. Ma quando sarà Serena stessa ad assistere all’omicidio dell’amica per mano dell’alieno, scoprirà un mondo pronto a ucciderla pur di proteggere i propri segreti. Detesta Hunter, ma non può fare a meno di desiderarlo. E presto accadrà l’impensabile: Hunter si metterà contro il governo per difenderla.
Ma sono gli alieni e il governo la peggiore minaccia per la vita di Serena… o Hunter?

 

Titolo: Obsession
Serie: Spin.off serie Lux
Autore: J. Armentrout
Editore: Giunti
Genere: New Adult - Paranormal Romance
Pagine: 336
Pubblicazione: aprile 2017
 

Come nella serie precedente, di cui questo libro è uno spin-off, abbiamo una protagonista normalissima come noi che assiste a qualcosa di strano. Serena è una ragazza normalissima che assiste a qualcosa di particolare durante un omicidio. Subito qualcosa non le quadra e verrà messa sotto protezione di un Arum che collabora con il Dipartimento della Difesa, Hunter. Come nella serie precedente, Hunter non essendo umano cerca di non dare peso ai suoi sentimenti e all'attrazione che prova mentre Serena è sconvolta dalle scoperte che fa sull'esistenza di altre creature oltre agli umani. 

In questo libro è già presente il doppio punto di vista, quindi abbiamo sia la visione di Serena che la visione di Hunter. Si assiste al profondo cambiamento di Hunter agli occhi di entrambi e soprattutto veniamo a conoscenza del mondo degli Arum, che nella serie precedente erano gli altri, i nemici. 

Mi manca tantissimo la serie Lux e vorrei avere il tempo di rileggerla, ma leggendo questa storia è stato un pò come avvicinarsi di nuovo a quel mondo. I protagonisti di questo romanzo sono abbastanza simili a loro, ma molto più adulti e anche la parte della relazione è sicuramente più matura rispetto al solito tipo di protagonisti della Armentrout. 

Sono sicura che anche la nuova serie che sta scrivendo su Luc sarà un portento, nonostante io non ami particolarmente quel personaggio. Ho visto molte recensioni negative sullo stile della Armentrout ma io non sono fra queste. Avendo letto i suoi libri anche se solo uno o due, all'inizio della mia carriera da lettrice per me lei è sempre il top. Ovviamente per me, che leggo per divertirmi e per vagare e viaggiare in mondi diversi lei è perfetta. Chi legge la Armentrout adesso, dopo aver letto molti altri autori e autrici può, secondo me, trovarla troppo semplice e quindi ecco perchè ci sono troppe recensioni negative. Questo è ovviamente il mio pensiero per cercare di capire questo fenomeno. 

Io consiglio di leggere la saga Lux dall'inizio alla fine e poi leggere questo spin off. Ci sono anche i tre libri dal punto di vista di Daemon che mi sono piaciuti un sacco ma sono da leggere sempre dopo aver letto tutta la saga Lux quindi se non lo avete ancora fatto, datevi una mossa e leggere di Katy e Daemon e tutta la compagnia. 

A presto 
Kris

09 ottobre 2017

Recensione: Torna con me di J. L. Armentrout

Buongiorno readers! Oggi sono qui per parlarvi dell'ultimo libro che ho letto e sono tornata a casa con la mia adorata Armentrout.


Dal giorno in cui ha perduto ciò che aveva di più caro al mondo, Roxy Ark ha eretto una barriera tra sé e gli altri, concentrando tutte le sue energie sul lavoro e sul suo sogno di diventare designer. Tra lo studio e i turni al pub di Jax James, proprio non ha tempo per gli uomini, soprattutto non per il detective Reece Anders, l'unico che avesse fatto breccia nel suo cuore, finendo col spezzarlo. Roxy non gli rivolge più la parola, anche se non è mai riuscita a dimenticarlo… Reece Anders non ha più nulla da dare. Tormentato dai fantasmi di un passato che si rifiuta di lasciarlo libero, ha paura di trascinare nel baratro chiunque gli si avvicini troppo. Perciò ha allontanato la famiglia, gli amici, persino Roxy, la sola donna che lo rendesse felice. Tuttavia, quando Roxy si presenta alla stazione di polizia per aver ricevuto diverse minacce, Reece insiste che gli venga affidato il caso, pronto a tutto pur di proteggerla. Anche ad affrontare i suoi demoni…



Titolo: Torna con me
Serie: Ti aspettavo #5
Autore: J. Lynn // J. Armentrout
Editore: Nord
Genere: New Adult
Pagine: 378
Pubblicazione: settembre 2015
 
In autunno un bel libro verde ci sta sempre e quelli verde per eccellenza sono i libri della serie Ti aspettavo che fanno bella mostra in camera mia sopra il letto. Questo libro è il quinto della serie, contando anche il secondo che è comunque la versione di Cam della sua storia con Avery. 
La storia non è più ambientata al college fra gli amici di Cam o Avery ma al bar dove Calla era scappata, l'ex bar di sua madre. Roxy infatti è una delle bariste del bar e Reece è il poliziotto che frequenta il bar e che aveva aiutato Calla e Jax nel libro precedente. Roxy e Reece si conoscono da tempo, da quando avevano 15 anni. Lei da sempre innamorata di lui glielo nasconde per non rovinare il loro rapporto che si definisce in una bellissima amicizia. Quando lui torna dai Marines, affronta tutti i suoi problemi nell'alcool e una sera rovina per sempre l'amicizia con Roxy e da allora non si parlano più. All'improvviso però il passato di Roxy torna prepotentemente nella sua vita e Reece cercherà di proteggerla di nuovo. 

Come nel libro precedente, la storia prende una piega da libro giallo e questo tiene ancora di più il lettore incollato al libro...non che la Armentrout avesse bisogno di questo trucchetto ma assistiamo a un'evoluzione dei suoi romanzi da semplici New Adult a qualcosa di più. Lo stile dell'autrice è semplice e scorrevole, ha la capacità di colpire nel segno con tutti i suoi libri e quindi io non posso che consigliarla a tutti. Ogni pagina è frizzante, tra il dolce e l'amaro della vita di tutti i giorni conosciamo personaggi che ci fanno fantasticare, soprattutto i suoi boys.

Essendo la mia scrittrice preferita, di lei leggerei tutto anche la lista della spesa, quindi non posso che essere contenta di aver letto anche questo libro. Sono però dispiaciuta di non poter andare al firmacopie a Milano, in quanto non ho voglia di spendere soldi per comprare un altro dei suoi libri, avendoli già tutti in cartaceo. Avendo anche capito tempo fa che i pass erano finiti e che si prendevano solo a Milano e quindi pietra sopra e via, mi sono messa il cuore in pace. In realtà è ancora tutto fattibile ma non credo che andrò perchè purtroppo lavoro. 

Mi mancavano i libri della Armentrout e sono contenta di aver fatto un passo in avanti perchè me ne mancano ancora qualcuno da leggere. Mi ero fissata di leggere tutti i suoi libri ma partecipando alle challenge non sono riuscita a terminare questo obiettivo. Sicuramente l'anno prossimo ce la farò.

A presto 
Kris

06 ottobre 2017

Recensione: L'amore non è mai una cosa semplice di Anna Premoli

Buongiorno Readers! Eccomi per una recensione di un libro che non mi ha per nulla convinto. Il libro in questione è il secondo che leggo della Premoli.

E se per ottenere un buon voto all’università dovessi fare amicizia con qualcuno che proprio non ti piace? Lavinia pensava che nella vita avrebbe insegnato e invece, dopo la maturità, si è lasciata convincere dai genitori a iscriversi a Economia. È ormai al suo quinto anno alla Bocconi, quando si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a partecipare all’iniziativa. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso, per giunta senza spiegazioni? Lavinia non ha scelta: non lo sopporta proprio, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare… Ma quale?

Titolo: L'amore non è mai una cosa semplice
Serie: Autoconclusivo
Autore: Anna Premoli
Editore: Newton Compton
Genere: Romanzo Contemporaneo
Pagine: 320
Pubblicazione: Novembre 2015
Luogo: Milano
Periodo: un anno scolastico
 
Dovendo leggere un libro con la copertina rossa e avendo amato alla follia Ti prego lasciati odiare della stessa autrice, ho deciso di andare sul sicuro e leggere questo libro. 
La storia è molto semplice, Lavinia studia in Bocconi e Sebastiano al Politecnico e per uno scambio devono collaborare per un progetto di studio. Due persone completamente diverse che si trovano a condividere un pezzo della loro vita per un progetto di studio e immancabilmente scatta qualcosa tra loro. Nulla di particolare ma lo stile e le abilità di Anna Premoli mi erano talmente piaciute nel primo libro che sono partita convinta. In realtà il libro non mi è piaciuto, non so se perchè come solito non mi ha permesso di fantasticare e viaggiare per mondi sconosciuti. 

Il libro non è male ma andando all'università a Milano e frequentando gli stessi ambienti, non ho trovato nel libro nulla di particolare, anzi era come se qualcuno mi raccontasse la sua giornata, di una normalità e quotidianità per me assurde. Ho avuto modo di pensarci tantissimo con le letture che ho fatto ultimamente e purtroppo sono giunta alla conclusione che nei romance semplici che più si avvicinano alla vita di tutti i giorni più non mi trovo a mio agio e tendo a non apprezzarli. Il libro è stato amato da tutti ma io sinceramente non ci vedo nulla di particolare. Lo stile della Premoli è semplice e frizzante, ironico e divertente in alcuni punti ma con questo libro non mi ha conquistato. La Premoli comunque si fa leggere e riesce a tenerti incollata alla pagine e ti fa divorare il libro in pochissimo. Per fortuna avendo letto altro, so che è solo questo libro e che probabilmente devo leggere i suoi libri ambientati all'estero. Appena mi è possibile ci riproverò... ne ho un altro in attesa che devo leggere da un pezzo e sono sicura che andrà meglio. Non ricordo se la copertina sia rossa o meno, ma se è rossa dovevo scegliere quello e non questo libro.

Il libro lo consiglio a chi è lontano da questo mondo o vive in un ambiente diverso da quello in cui viene narrata la storia, in modo da non annoiarsi leggendolo. 

A presto 
Kris 

04 ottobre 2017

Recensione: Te lo dico sottovoce di Lucrezia Scali

Buongiorno Readers e ben tornati qui sul blog! Oggi sono qui per parlarvi di un libro dolcissimo che ho appena terminato di leggere...

Meglio stare lontano dalle frecciatine della sorella e da una madre invadente che le organizza appuntamenti al buio… Di notte sogna il principe azzurro, ma la mattina si sveglia accanto a Bubu, un meticcio con le orecchie cadenti e il pelo morbido. La sua passione sono gli animali e infatti, oltre a gestire una delle cliniche veterinarie più conosciute di Torino, Mia sta per realizzare un progetto a cui tiene moltissimo: restituire il sorriso ai bambini in ospedale attraverso la pet therapy. Il grande amore romantico, però, non sembra proprio voler arrivare nella sua vita. O almeno, così pensa Mia, prima di conoscere Alberto, un medico affascinante, e Diego, un ragazzo sfuggente che si è appena trasferito a Torino dalla Puglia. Cupido sta finalmente per scagliare la sua freccia: riuscirà a colpire la persona giusta per il cuore di Mia?



Titolo:Te lo dico sottovoce
Serie: Autoconclusivo
Autore: Lucrezia Scali
Editore: Newton Compton
Genere: Romanzo Contemporaneo
Pagine: 281
Pubblicazione:  Gennaio 2016
Luogo: Torino
 

Il romanzo di Lucrezia mi ha colpito al cuore e non solo perchè parla di una veterinaria e quindi degli animali ma perchè le vicende narrate sono così reali, quasi quotidiane per tutte noi. La protagonista del romanzo è Mia, una veterinaria che lavora in una clinica in mezzo agli animali e all'amore che nutre per loro.Solo questa ambientazione mi ha fatto innamorare del libro perchè per un'amante degli animali come me....leggere di loro o di qualcuno che si prende cura di loro mi rende felice. Mia ha una vita serena, vive per il suo lavoro e per i suoi nuovi progetti all'ospedale pediatrico ma il punto dolente è sempre l'amore. Dopo aver sofferto terribilmente non vuol saperne di avere storie fino a quando non conosce il suo vicino di casa, un giovane polizziotto che lavora in città. La storia è ambientata a Torino, una città che io adoro e nella quale mi piacerebbe vivere e poi c'è Bubu...come si fa a non amare Bubu?! 

La storia narrata in questo romanzo scalda il cuore e fa sognare, con la sua semplicità dona il buon umore e ti fa riscoprire che la vita e il destino hanno sempre qualcosa in serbo per te, basta girare l'angolo e aspettare. La stile di scrittura è veramente scorrevole, incantevole...Lucrezia ti incanta con la sua scrittura e il lettore rimane attaccato alle pagine dalla prima all'ultima per scoprire cosa riserverà il destino alla nostra adorata Mia. L'ho letto in una sera mentre fuori faceva freddo e io sotto il piumone a leggere la storia di Mia, Diego e Bubu e me ne sono innamorata. Spero di poter recuperare altri romanzi di Lucrezia perchè ha uno stile unico, semplice ma dolce come la sua storia. 

A presto
Kris
 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang