26 maggio 2017

Recensione: Il patto di Jodi Picoult



Buongiorno readers! Oggi sono qui per parlarvi di un libro che io ho adorato alla follia.


Fino a quella telefonata alle tre del mattino di una giornata di novembre, i Gold e i loro vicini di casa, gli Harte, sono sempre stati inseparabili. Per ben diciotto anni. Non è stata una sorpresa per nessuno, dunque, quando i loro figli adolescenti, Chris ed Emily, da semplici amici sono diventati qualcosa di più.
Ma adesso la diciassettenne Emily è morta uccisa da un colpo di pistola alla testa sparatole da Chris, in un apparente patto suicida lasciando le due famiglie devastate e alla disperata ricerca di risposte su un gesto inimmaginabile, di due figli che forse non conoscevano bene come credevano.
È rimasta una sola pallottola nella pistola che Chris ha preso dall'armadio del padre, una pallottola che secondo la sua versione era destinata a se stesso. Cos'è successo veramente?
Un detective della polizia del luogo nutre più di un dubbio sul patto suicida descritto dal ragazzo e inizia un'indagine che terrà il lettore col fiato sospeso fino all'ultima pagina.

Titolo: Il patto
Libro Autoconclusivo
Autore: Jodi Picoult
Editore: HarpenCollins Italia
Genere: Giallo
Pagine: 573
Pubblicazione: Gennaio 2016
Periodo: qualche mese /salti temporali nel passato

 

Questo libro è stato perfetto. E' stato il classico libro colpo di fulmine, quello che in libreria ti colpisce dalla prima riga della trama e che lo prendi senza nemmeno finire di leggerla. E' successo proprio così trovato per caso, preso e portato a casa, letto in pochissimo perchè è un libro che ti prende dalla prima all'ultima pagina. Non so se è la scrittrice o sono io, ma la stessa cosa mi è successa con il libro appena uscito nel 2017 che è già sul mio comodino. Vedremo se succederà lo stesso oppure se è stato un caso unico.

La storia ci narra di due famiglie tipicamente americane, che vivono in quelle immense tenute una al confine con l'altra e avendo due figli praticamente coetanei, le vite di tutti personaggi si intrecciano e ci vengono narrate grazie a salti temporali e a ricordi dei vari protagonisti.
Il libro infatti è un racconto a più voci intrecciate tra presente e passato e ci narrano la storia di Chris ed Emily ormai quasi adulti. Subito all'inizio c'è il colpo di scena, la morte di Emily e il ricovero di Chris in stato di shock. Una famiglia distrutta e l'altra aggrappata alla speranza ma in realtà distrutta e lacerata peggio della prima. Il colpevole infatti sembra essere proprio il loro figlio. Inutile dire che le due famiglie, prima unite come se fossero una sola, saranno per sempre divise e distrutte. Emily era l'unica figlia mentre Chris ha anche una sorella, ma nulla può far tornare le cose com'erano prima.
Emily, la dolce cara bambina che cresce con Chris non è quella che tutti credono, mentre lui è limpido, serio e trasparente con tutti, lei è piena di segreti che mai a nessuno rivelerà, nemmeno al suo adorato amico d'infanzia.

L'autrice riesce perfettamente a far entrare il lettore nei panni di ciascun protagonista e gli permette di vivere il dramma di ciascuno, colpiti dalla stessa tragedia ma vissuta in maniera molto diversa da tutti. Il libro è comunque molto misterioso, non si capisce mai il come, il perchè e soprattutto cos'è successo prima. Tutto questo ci viene svelato a poco a poco e ogni volta che il lettore pensa di aver capito, la storia si attorciglia ancora di più e diventa ancora più complicata.

Un bellissimo libro e nonostante la mole l'ho divorato. Non so se è stata l'autrice con il suo tocco o un caso unico, ma presto ci riprovo con "Piccole Grandi Cose" e spero di parlarvene presto perchè già dalla trama e dalle prime righe è stato amore.

Libro consigliatissimo per tutti gli amanti del genere ma anche a chi legge young adult, la storia riguarda quella fascia d'età seppur con note del genere giallo.

A presto 
Kris 

1 commenti:

  1. Di questa autrice serbo un positivo ricordo di "La custode di mia sorella". L'ho letto parecchio tempo fa ma è rimasto marchiato a fuoco in me. Questo mi manca ma avendo apprezzato il suo stile di scrittura non escludo di leggerlo, prima o poi.

    RispondiElimina

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang