31 maggio 2017

Recensione: I dolori del giovane Werther di Goethe



 Buongiorno readers! Oggi vi parlo di un libro un pò diverso dal solito. E' infatti un classico al quale io sono allergica ma era l'unico libro con la parola dolore che ho trovato per la sfida che sto facendo ed è di colore blu e quindi mi va bene anche per un'altra challenge!

Il Werther è il più famoso romanzo d’amore della letteratura tedesca, e tra i più letti e conosciuti della narrativa europea. In forma epistolare rispecchia la storia vera dell’innamoramento del giovane Goethe per Lotte Buff, riplasmata artisticamente nell’amore impossibile e infelice tra Werther e Carlotta, che diventerà moglie fedele di Alberto. Ma, anche se i riferimenti autobiografici imprimono forti vibrazioni emotive alla vicenda, il Werther rappresenta molto di più. A lungo si è discettato per dimostrare che si tratta di un’opera romantica, religiosa, filosofica, sociale, e persino politica; insomma di un documento letterario, ma anche morale, sulle condizioni in cui versava la borghesia in Germania pochi anni prima dello scoppio della Rivoluzione francese.


Titolo: I dolori del giovane Werther
Libro Autoconclusivo
Autore: Goethe
Editore: Newton Compton
Genere: Romanzo Classico
Pagine: 160
Luogo: Wahlheim

 


Perdonate la bruttezza di questa copertina, ma è la versione che ho letto io. Come vi stavo dicendo per la challenge dovevo trovare un libro con la parola dolore e l'unico era questo. Il romanzo è in forma epistolare ed è un classico della letteratura tedesca. 

ATTENZIONE SPOILER 

Le lettere che formano questo breve romanzo sono scritte dal protagonista al suo migliore amico Guglielmo nel corso di due anni circa. Werther è un giovane tedesco di 20 anni che parte per una vacanza in una località di campagna, dove deve anche sbrigare alcuni affari. Una sera viene organizzato un ballo e qui incontra Lotte, una giovane bellissima ma già fidanzata con un funzionario che risulta essere all'estero per lavoro. Werther passa sempre più tempo con la giovane Lotte ma al ritorno del futuro marito si accorge dell'impossibilità di vincere contro di lui e avere la ragazza tutta per se e precipita in un baratro di depressione e rabbia.L'amico Guglielmo a cui sono indirizzate le lettere, invita Werther ad allontanarsi e a venire in città. Ma le cose non cambiano e Werther è sempre più tormentato, tanto da tornare nel paesino dopo aver saputo del matrimonio. Werther prova in tutti i modi ad avere Lotte tanto da arrivare all'ultimo gesto di disperazione e privarsi per sempre di tutto. 

Il romanzo è davvero straziante, pieno di dolore, tristezza ma anche di amore seppur probabilmente ricambiato da Lotte ma mai vissuto pienamente. Il linguaggio è davvero semplice e abbastanza comprensibile a tutti. E' un classico di fine 1700 quindi potete immaginare che non è come leggere un romanzo di oggi al quale io sono abituata, ma non mi è dispiaciuto e sono contenta di avergli dato una possibilità e di averlo letto. E' stato molto triste e infatti mi ha lasciato un pò di sconforto devo ammetterlo, soprattutto per il finale che non mi aspettavo.

Grazie alle challenge sto leggendo libri che sicuramente di mia spontanea iniziativa non avrei mai letto e sono davvero felice di allargare i miei orizzonti con letture sempre diverse dalle mie anche se a volte lontanissime dai miei gusti personali. 

A presto 
Kris


0 commenti:

Posta un commento

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang