24 maggio 2017

Recensione: Pane di Maurizio De Giovanni

Buongiorno readers!!! Oggi sono qui per portarvi il mio pensiero su un libro che non è proprio il mio genere.

I Bastardi di Pizzofalcone non hanno nemmeno il tempo di gioire per i propri successi che subito si trovano a dover affrontare un nuovo caso di omicidio. La vittima, un panettiere, è stata trovata morta di prima mattina fuori del suo forno. Qualcuno gli ha sparato. Tempo addietro l’uomo aveva testimoniato, salvo poi ritrattare, contro la criminalità organizzata, così le indagini, condotte da Lojacono, si concentrano su quell’episodio. Intanto, Aragona e Di Nardo si ritrovano per le mani una denuncia che appare piuttosto bizzarra: uno studente universitario accusa di stalking una ragazza con cui in passato ha avuto una relazione, ma che ha lasciato. A rendere incredulo Aragona è il fatto che, mentre la giovane è bellissima, lo studente è a dir poco brutto. A tutto questo si aggiungono i problemi personali di ciascun membro della squadra, in particolare quelli di Romano e Pisanelli, il primo deciso a adottare una bambina, il secondo sempre a caccia di un misterioso killer alla cui esistenza nessuno crede.


Titolo: Pane
Serie: I bastardi di Pizzofalcone 6#
Autore: Maurizio De Giovanni
Editore: Einaudi
Genere: Giallo
Pagine:  232
Pubblicazione: dicembre 2016
Luogo:  Napoli

 


Per una delle mie tantissime challenge dovevo scegliere un libro con il Pane e, a parte ricette varie, l'unico che ho trovato era questo. L'ho letto in ebook ma non è proprio il mio genere.

La storia è ambientata a Napoli ai giorni nostri e riguardano una squadra di polizia chiamata "I Bastardi di Pizzofalcone" dal nome del quartiere dove lavorano. Il loro è un lavoro difficile e vengono chiamati così per via della fama dei precedenti colleghi corrotti e criminali quanto quelli che dovevano arrestare. Il caso su cui lavorano i poliziotti è l'uccisione del fornaio Pasquale Granato, lavoratore d'eccellenza che aveva solo qualche attrito con il cognato, cogestore del fornaio, per via dei lieviti. Il fornaio infatti non voleva cedere a quelli industriali ma voleva continuare a infornare un pane genuino senza porcherie. Qualcuno però sostiene che il delitto possa essere opera anche della criminalità organizzata. I Bastardi di Pizzofalcone dovranno trovare il vero colpevole, oltre a risolvere altre indagini visto che siamo in un commissariato.

Il libro è ricco di dettagli e i personaggi son ben descritti, caratterizzati fin nei minimi particolari così come tutte le scene descritte. Durante il libro si ha proprio la sensazione di sentire l'odore del pane appena sfornato. Il romanzo è un giallo ma, nonostante questo si hanno interessanti vedute sulle vite dei poliziotti impegnati nelle indagini. Infatti il libro fa parte di una serie che vede altri libri con gli stessi protagonisti. Ovviamente non ci può capire molto riguardo alla crescita dei personaggi rispetto ai libri precendenti ne alle vicende già iniziate, ma nonostante questo si legge tranquillamente anche per conto suo.

Ho letto il libro per via della challenge e l'ho trovato abbastanza carino ma di certo non l'avrei mai letto di mia iniziativa non essendo il mio genere.
Il libro fa parte di una serie, ambientata nello stesso commissariato con protagonista sempre l'Ispettore Lojacono e i suoi ragazzi. Questo è il sesto libro ed è stato già pubblicato il settimo. Da questa serie di libri è stata anche realizzata una serie televisiva, andata in onda a inizio anno su Raiuno.

A presto 
Kris

0 commenti:

Posta un commento

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang