31 gennaio 2017

Recensione: Il diario segreto di Lizzie Bennet di Berni su e Kate Rorick


Buongiorno lettori e bentornati qui sul blog! Oggi sono qui per parlarvi della mia ultima lettura che non mi è piaciuta per nulla. Il libro che ho letto è una rivisitazione di un classico in chiave New Adult ma vediamo meglio cosa ne penso.

La studentessa ventiquattrenne Lizzie Bennet è afflitta dai debiti delle spese universitarie e vive ancora con le sue due sorelle, la bellissima Jane e l’avventurosa Lydia. Quando inizia a registrare le sue riflessioni sulla vita per la sua tesi e le pubblica su Youtube, non immagina che The Lizzie Bennet Diaries prenda presto una vita loro, trasformando in un batter d’occhio le sorelle Bennet in celebrità della rete.
Quando il ricco e attraente Bing Lee arriva in città con il suo riservato amico William Darcy, le cose iniziano a farsi davvero interessanti per i Bennet, e per i loro fan. Ma non tutto viene registrato. Per nostra fortuna, Lizzie ha un diario segreto. Il diario segreto di Lizzie Bennet porta i lettori nelle profondità del mondo di Lizzie e ben oltre i confini della sua videocamera, dal matrimonio in cui incontra per la prima volta William Darcy al ritrovo locale del Carter’s Bar, e molto altro. Le meditazioni private di Lizzie sono piene di dettagli che raccontano molto di casa Bennet, compresi i suoi sospetti sull’instabile situazione finanziaria dei suoi genitori, la relazione nascente di sua sorella con Bing Lee, le insidie della sua inaspettata fama, e le sue incertezze per il futuro, e con chi desidera condividerlo.



  Titolo: Il diario segreto di Lizzie Bennet
Autore: Bernie Su - Katie Rorick
Editore: Newton Compton
Genere: New Adult
Pagine: 384
Pubblicazione: giugno 2016
Luogo: California

 

Non so da dove cominciare o forse si. Ho comprato questo libro, per via della trama, l'estate scorsa durante una delle tante promozioni di ebook. Solo che poi avevo sempre di meglio da leggere. Le challenge a cui sono iscritta mi hanno portata a scegliere un classico rivisitato in chiave new adult e bon occasione perfetta per leggerlo e sfoltire tanti obiettivi in un colpo solo. 

Non ho mai letto Orgoglio e Pregiudizio e questo è dovuto al fatto che a scuola odiavo leggere i classici perchè ce li facevano odiare e leggere forzatamente anche in inglese. Ricordo le lezioni in laboratorio di inglese a guardare film preistorici, dove non si capiva nulla e di certo non mi veniva la voglia di leggerlo. Ammetto però che ho sempre desiderato leggerlo e infatti ho una copia che mi aspetta in libreria. Ho visto il film e devo dire che ai tempi mi era piaciuto, ma non ricordo assolutamente nulla. 

Leggendo questo libro provavo fastidio, non so perchè ma non sono riuscita a farmelo piacere nemmeno un pochino. Il libro è tratto da “The Lizzie Bennet Diaries” una serie su youtube molto famosa che ha vinto anche dei premi prestigiosi. Il libro non è altro che una sorta di backstage degli episodi di vita di Lizzie tra un video e l'altro. Lizzie Bennet è una studentessa di 24 anni che si sta per laureare in comunicazione e per il suo progetto di tesi decide di girare dei video sulla sua vita in famiglia e con gli amici. Il libro è una rivisitazione di un classico in questa chiave moderna. Le tre sorelle Bennet non mi sono piaciute, o meglio a parte Lizzie che trovo normale non ho proprio retto Jane, la maggiore, ne Lydia la più piccola. Si passa da un estremo all'altro. La prima è pacata, gentile, tranquilla e sempre con il sorriso mentre la seconda è una ragazza troppo facile che non ha problemi ad andare in seconda base con un ragazzo, di cui non ricorda nemmeno il nome, in un bar davanti a tutti. Ovviamente io non posso fare il confronto con le vere sorelle Bennet di Jane Austen ma leggendo questo libro a me non faceva ridere nemmeno un pò e mi veniva la voglia di buttarlo dalla finestra. La madre, che ovviamente le voleva piazzare con uno bello e ricco, non la potevo sopportare. E' il suo unico pensiero dall'inizio alla fine e tutto quello che dice e che fa è per piazzare le sue figlie, che al giorno d'oggi suona strano. Ci sta una voglia di vederle sistemate ma una cosa così morbosa non è proprio di questi tempi. I personaggi maschili li ho detestati tutti dall'inizio alla fine. Insopportabili dal primo all'ultimo. L'unico che ho trovato simpatico è il Sig. Bennet. 

Un'altra cosa che mi ha fatto detestare questo libro sono stati gli errori. Ora io non so che copia di ebook ho preso ma è piena zeppa. Non sto parlando di errori di battittura semplici, si ci sono anche quelli, ma veri e propri errori. Per esempio si trovano moltissimi errori di battitura tipo cis ono, andiamoa desso, oppure siamo solo. Ma quelli che proprio non ho sopportato sono degli errori di testo come siamo andando, eravamo sedendoci o stavamo entrati. Ogni volta dovevo rileggere le frasi per capire.  Un paio di errori ci possono stare ma il libro è pieno zeppo. Non capisco come possa essere stato mandato in stampa una simile cosa. Oh forse erano voluti?  Non so, una se sbaglia nel proprio diario penso tiri una linea sul verbo sbagliato e corregge, non lascia due verbi a metà insieme che non vogliono dire nulla. 

Sono veramente delusa da questo libro, mi ha fatto perdere un sacco di tempo e ha rischiato di mandarmi in blocco, per poi essere uno schifo totale. Posso però in sua difesa dire che magari se io avessi letto prima il libro originale, l'avrei trovato migliore o più divertente essendo una rivisitazione. 

A presto 
Kris


0 commenti:

Posta un commento

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang