21 gennaio 2017

Recensione: Un cucciolo per Natale di Linda Steliou

 Buongiorno lettori e bentornati qui sul blog! Questa settimana le letture sono andate un pò a rilento e quindi ho finito solo un libro che però mi è piaciuto tantissimo. E' un libro che ho preso in ebook sotto Natale per una promozione Newton e ne ho approfittato leggendolo per la challenge.




La piccola Linda ha solo tre anni quando confida a Babbo Natale un segreto: «Ciò che voglio di più al mondo è un cagnolino tutto per me». Ma i Natali passano, e l’animaletto tanto desiderato non arriva mai. Linda nel frattempo cresce, diventa moglie e madre, e il sogno di avere finalmente un cucciolo è inevitabilmente relegato in un angolo della sua mente. Almeno fino a quando, più di sessanta anni dopo, ecco che un ospite inaspettato si presenta alla sua porta e riaccende in lei quel desiderio infantile, espresso tanto tempo prima.
Una toccante parabola sull’infanzia, sull’amore e su come un animale possa davvero cambiare la vita di una persona.



 


 Titolo: Un cucciolo per Natale
Autore: Linda Steliou
Editore: Newton Compton
Genere: Narrativa Contemporanea
Pagine:288
Pubblicazione: dicembre 2015
Luogo: Sud Inghilterra / Londra
Periodo Temporale: una vita
 

 Adorando gli animali non potevo lasciarmi sfuggire questo bellissimo libro. Il mio terrore è quello di imbattermi sempre in una storia tipo Io e Marley dove ho pianto un mese quindi tendo a star molto lontana da questo genere. In realtà è un libro ben diverso. La protagonista è la scrittrice, Linda Steliou che ci racconta attraverso brevi capitoli singoli episodi della sua vita da prima che nascesse fino alla realizzazione del suo sogno. Ogni capitolo è un ricordo e iniziano ancora prima che lei nascesse. Il primo episodio che ci viene narrato è infatti l'incontro tra i suoi genitori, di come si sono conosciuti e sposati. Ci viene poi narrata la nascita di Linda e la sua vita da bambina, il rapporto con i genitori, i nonni e gli zii e di come si evolve nel tempo. Linda racconta spesso episodi caratteristici della vita di una persona, i vari Natali passati insieme e le vacanze, il suo primo amore, il matrimonio e così via. 
Tutti i fatti narrati sono avvenuti veramente e in ogni pagina ci si attende fiduciosi che Linda possa avere un cucciolo di cane come lei desidera, ma sarà difficile per via di tutti gli imprevisti e di tutti gli alti e bassi della sua vita. 

Sono davvero contenta di aver dato una possibilità a questo libro, l'ho letto in ebook e quindi lo leggevo sempre fuori casa. E' scritto veramente bene, semplice e mai troppo pesante o troppo descrittivo. Ci sono immancabilmente momenti tristi ma anche molti punti dove traspare tutto l'amore dei genitori verso Linda ma anche di lei verso i genitori. Mi ha colpito molto la storia degli attacchi di panico. Linda viene condizionata per tutta la vita da questi attacchi di panico che non le permettono di allontanarsi per più di 3 km da casa. Mi ha sorpreso perchè anche io ho avuto lo stesso tipo di problema ma grazie alla mia buona stella li ho superati senza problemi in pochi anni e non tutta la vita come ci ha impiegato Linda. 

E' una storia dolcissima e davvero non credevo mi sarebbe piaciuta così tanto. Il titolo è un pò furviante ma si sa che la Newton ci va sempre alla lontana. Anche se il titolo lo nomina, il Natale è presente per lo più all'inizio quando i ricordi di Linda bambina son legati per lo più a queste festività. 
Se volete leggerlo è un libro un pò diverso dal solito per qualche ora da passare in leggerezza, io ve lo consiglio, soprattutto per chi adora gli animali.

A presto 
Kris

1 commenti:

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang