03 agosto 2017

Recensione: Gli anni della leggerezza di E. J. Howard


Buongiorno Readers! Oggi sono qui per parlarvi di un bel mattone che ho da poco finito di leggere e sto parlando del primo libro della saga dei Cazalet, serie che in questi giorni sta letteralmente spopolando ma che è in giro già da un po'.

È l’estate del 1937 e la famiglia Cazalet si appresta a riunirsi nella dimora di campagna per trascorrervi le vacanze. È un mondo dalle atmosfere d’altri tempi, quello dei Cazalet, dove tutto avviene secondo rituali precisi e codici che il tempo ha reso immutabili, dove i domestici servono il tè a letto al mattino, e a cena si va in abito da sera. Ma sotto la rigida morale vittoriana, incarnata appieno dai due capostipiti affettuosamente soprannominati il Generale e la Duchessa, si avverte che qualcosa sta cominciando a cambiare. Ed ecco svelata, come attraverso un microscopio, la verità sulle dinamiche di coppia fra i figli e le relative consorti. L’affascinante Edward si concede svariate amanti mentre la moglie Villy si lacera nel sospetto e nella noia; Hugh, che porta ancora i segni della grande guerra, forma con la moglie Sybil una coppia perfetta, salvo il fatto che non abbiano idea l’uno dei desideri dell’altra; Rupert, pittore mancato e vedovo, si è risposato con Zoë, un’attrice bellissima e frivola che fatica a calarsi nei panni della madre di famiglia; infine Rachel, devota alla cura dei genitori, che non si è mai sposata per un motivo ben preciso. E poi ci sono i nipoti, descritti mirabilmente nei loro giochi, nelle loro gelosie e nei loro sogni, in modo sottile e mai condiscendente, dalle ingenuità infantili alle inquietudini adolescenziali. Ma c’è anche il mondo fuori, e la vita domestica dei Cazalet s’intreccia inevitabilmente con la vita di un paese sull’orlo di una crisi epocale. Mentre le vicissitudini private dei personaggi vengono messe a nudo e vicende grandi e piccole intervengono a ingarbugliare le loro esistenze, si comincia a mormorare di una minaccia che viene dal continente, e che assume sempre più spessore nelle consapevolezze dei protagonisti, fino a diventare tangibile: la seconda guerra mondiale è alle porte.

Titolo: Gli anni della leggerezza
Serie: La saga dei Cazalet #1
Autore: Elisabeth Jane Howard
Editore: Fazi
Genere: Narrativa
Pagine: 606
Data di uscita: Settembre 2015
  Periodo: 
Un'estate



Promozione Fazi su Ibs e io mi ero fatta regalare l'ebook e quindi sono rimasta a bocca asciutta. Si potevo prendere il secondo e il terzo ma uno non sia mai avere mezze serie in un formato e mezze in un altro e poi metti che non mi piaceva il primo?! Altro regalo sulla lista di Natale, visto che a settembre esce il quinto volume della saga. 

Già solo la copertina in questo periodo mi faceva venir voglia di prendere in mano il libro e leggerlo ma devo ammettere che l'ho preso in mano solo grazie alla challenge a cui sto partecipando perchè era uno dei libri da scegliere e io l'ho fatto e sono davvero felice di aver letto questo bellissimo romanzo. 

Siamo in Inghilterra negli anni Trenta, alle porte della Seconda Guerra Mondiale e ci troviamo al cospetto della famiglia dei Cazalet composta dal padre Williams e da sua moglie Kitty, da tre figli maschi Hugh, Edward e Rupert e le rispettive mogli e i rispettivi figli e dall'unica figlia femmina ancora nubile di casa Cazalet, Rachel. Attraverso pagine e pagine di questo libro conosciamo piano piano tutta la famiglia e ciascun personaggio ci racconta la sua storia: Hugh, il maggiore, è un soldato che ha combattuto la Prima Guerra Mondiale e ancora ne porta i segni. Hugh teme tantissimo l'arrivo di una seconda e devastante guerra e vive nel terrore. Il secondo figlio invece, nonostante sia sposato, fa la vita da dongiovanni e anche lui è tornato dalla guerra ma con la fortuna sfacciata che ha, non ha riportato nemmeno un graffio. Poi abbiamo Rachel, l'unica figlia femmina, che si prende cura di tutti e che non pensa mai alla sua vita ma si prende amorevolmente cura dei genitori mentre Rupert è l'unico figlio che cerca di far fortuna lontano dall'azienda di legname della famiglia. Rupert è il personaggio creativo, quello che cerca la ricchezza facendo il pittore ed è sposato già due volte. 

Allo scoppio della guerra la famiglia e tutti i nipoti lasciano Londra e si trasferiscono nella loro dimora estiva in campagna, dove sono soliti passare le loro vacanze. Qui la famiglia ritiene di essere sicuramente più al sicuro che nella loro dimora di Londra. La scrittura della Howard è qualcosa di meraviglioso perchè scrive talmente bene che sembra di essere sul posto con loro. I personaggi, tantissimi, sono tutti ben caratterizzati e ben delineati. La storia di una famiglia come tante si intreccia a quella della vita di un paese che si appresta a vivere un'altra spaventosa guerra. I temi trattati sono di forte impatto sociale soprattutto la presenza di una storia gay che si mescola alle differenze religiose. Un romanzo davvero ben fatto e ben scritto che ci fa entrare in un mondo descritto con un'abilità fuori dalla norma. La saga è composta da 5 volumi e sono stati pubblicati tutti da Fazi negli ultimi due anni. L'ultimo è in arrivo proprio questo autunno. La saga è per forza terminata perchè la scrittrice dopo aver pubblicato il quinto volume nel 2013, a distanza di 13 anni dal primo, è scomparsa ma questa è la sua opera di maggior successo. 

Il romanzo è molto lungo e i fatti descritti sono davvero tanti e vanno dalle piccole cose di tutti i giorni, alle discussioni di una famiglia normale ad altri eventi particolari. E' un romanzo corale, con tantissimi personaggi da tenere in mente e ricordarsi che può scoraggiare ma con una sapiente mappa di fianco e un bel albero genealogico costruito man mano ce la si può cavare egregiamente. 

Magari se qualcuno è interessato può sempre leggere l'anteprima sugli store online e poi decidere se buttarsi o meno in questa avventura. E' un romanzo davvero bello e ben scritto, anche se a volte può sembrare lento e ripetitivo perchè non succede molto, è una perla tra i romanzi che ho letto fin ora quest'anno grazie alle challenge. 

A presto
Kris

0 commenti:

Posta un commento

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang