07 novembre 2011

Recensione: Angel


Titolo: Angel
Autore: Dorotea De Spirito
Editore:  Mondadori
Genere: Urban Fantasy
Data di pubblicazione:  Settembre 2009
Prezzo: 9,50€ 
Pagine: 340
Voto 

Le antiche mura di Viterbo custodiscono un segreto: una comunità di angeli che da secoli convive pacificamente con gli abitanti della città. Vittoria ha sedici anni, è un angelo, ma è diversa da tutti i suoi simili: è senza ali e per tutta la vita si è sentita un’esclusa, un’estranea persino nella propria famiglia. Questa consapevolezza l’accompagna sempre, mentre la sua esistenza scorre tranquilla giorno dopo giorno tra scuola, amici e litigi con la sorella maggiore. Ma quando arriva in città Guglielmo, un ragazzo misterioso dagli occhi magnetici, il mondo di Vittoria viene sconvolto, e lei scopre che l’amore può rivelarsi il peggiore dei demoni.


...Ho comprato e voluto leggere questo libro perchè avevo sentito parlare molto bene e mi aspettavo un romanzo stupendo per la mole di commenti positivi e invece sono rimasta un pò così, ma procediamo con calma. In questo libro, che è il primo urban fantasy italiano che ho tra le mani, la protagonista si chiama Vittoria. Vittoria è una ragazza liceale che vive e studia a Viterbo dove è nata e cresciuta con i suoi amici Lorenzo e Ginevra, che sono anche fidanzati. Vittoria è particolare, così come la scelta della città in cui vive. A Viterbo infatti angeli e umani vanno d'amore e d'accorto. Gli angeli vivono da secoli e Viterbo perchè è l'unica città in grado di proteggerli dai demoni e hanno imparato a convivere con gli umani in piena sintonia. Vittoria è una ragazza particolare perchè, a differenza di tutta la sua famiglia, lei non è un angelo... anzi, non assomiglia proprio a nessuno in famiglia e per questo le vengono negate spiegazioni perchè lei non può capire. Vittoria vive la sua vita come un'adolescente normale con la sua amica Ginevra e il suo migliore amico, l'angelo più bello Lorenzo, tra feste, scuola e amici fino al giorno in cui arriva in città Guglielmo. Guglielmo si rivelerà essere un ragazzo particolare, in fuga da qualcosa e si stabilisce proprio a Viterbo, dove nessuno potrà mai trovare uno come lui in un posto come quello.... ma si sbaglia! Vittoria perde la testa per lui e lui ricambia ma all'inizio la protagonista è molto combattuta, lui è il suo nemico e lei la sua. Possono due creature opposte come un angelo e un demone amarsi perdutamente correndo il pericolo di ammazzarsi l'un l'altro? 


Dopo aver finito il libro mi son davvero chiesta e quindi? Dov'è tutta la bellezza di questo libro? Sono rimasta un pò così... La storia è carina ma nulla di particolare, senza contare che finisce senza un vero finale in quanto l'autrice penso prevedeva un secondo libro che però non arriva. La scrittura è pulita, fluida e si legge volentieri pagina dopo pagina ma ti lascia un pò con la curiosità su un dopo che non c'è e forse non ci sarà mai. L'unico punto a suo favore è che per la prima volta, essendo un urban fantsy scritto da un'autrice italiana c'è il nostro mondo reale. Il liceo come lo viviamo noi, gli amici e le feste e non come i ragazzi inglesi e americani dove le scene sono sempre in mensa o sul campo da corsa che da noi non ci sono!  Voto 3 stelline che sarebbero 3 e mezzo!

0 commenti:

Posta un commento

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang