16 ottobre 2017

Recensione: Tramonto a Central Park di Sarah Morgan

Buon Lunedì lettori e ben tornati qui sul blog! Oggi vi parlo del secondo libro della serie della Morgan che sta pubblicando la HarperCollins Italia.

Da quando si sono messe in proprio e hanno lanciato Urban Genie, una start up che si occupa di organizzare eventi, Paige, Eva e Frankie non hanno avuto un attimo di respiro. E benché occuparsi degli addobbi floreali per feste e ricevimenti di nozze non sia esattamente quello che sognava di fare nella vita, Frankie non può certo lamentarsi. L'unico problema è che lei detesta i matrimoni: non può fare a meno di associarli a una sensazione di disagio, di disastro imminente. Per lei l'amore non è mai stato una priorità, l'unica passione che abbia mai conosciuto è quella per i fiori e i giardini, e gli uomini non le interessano. Si sente a proprio agio solo con Matt, che per lei è come un fratello maggiore. Certo, è attraente e innegabilmente molto, molto sexy, ma il loro è un rapporto platonico, nient'altro che una solida amicizia... Allora perché il cuore le batte così forte ogni volta che sono insieme?



Titolo: Tramonto a Central Park

Serie: From Manhattan with Love 2#


Autore: Sarah Morgan


Editore: Harpen Collins Italia


Genere: Romance Contemporaneo
Pagine: 429

Data di uscita: settembre 2017
 Luogo: Manhattan

Periodo: qualche mese /estate


Dopo aver letto il prequiel e il primo libro che ho amato alla follia, aspettavo impazientemente il secondo libro della serie. La protagonista è Frankie che sinceramente tra le tre era quella che mi stava meno simpatica. Quindi quando ho iniziato il libro avevo un pò di timore perchè avevo paura che mi annoiasse. In realtà, conoscendo meglio Frankie ho imparato ad apprezzarla e quindi sono stata contenta di leggere la sua storia e il suo liete fine. Frankie, Paige e Eva si conoscono da tempo e tutte e tre arrivano da Puffin Island. Si sono trasferite a New York per cercare lavoro e insieme vivono nello stesso palazzo. Paige e Eva condividono lo stesso appartamento mentre Frankie vive da sola. Abitano tutte nello stesso palazzo di Matt, il fratello di Paige che ha comprato l'intera struttura e l'ha ristrutturato. Frankie non vuole saperne nulla di uomini e di storie d'amore, avendo sofferto tantissimo nella sua infanzia per le scelte di sua madre. L'unico però che la colpisce è Matt che la conosce fin da quando era piccola e la capisce più di chiunque altro. 

Non voglio troppo raccontarvi la trama perchè se no farei spoiler e vi rovinerei la lettura di tutto il libro. I romanzi di Sarah Morgan sono talmente semplici e dolci che ti fanno innamorare sempre. In ogni libro oltre alla storia d'amore troviamo una tematica trattata con abile maestria dalla protagonista. Mentre nel primo libro, avevamo a che fare con la perdita del lavoro e con una malattia rara che aveva colpito Paige, costringendola da piccola a molte cure, qui ci imbattiamo nel rapporto tra genitori e figli e su quanto questi possano soffrire in seguito a un divorzio e a ripicche varie tra padre e madre. Sono ovviamente vissuti che la protagonista ci fa capire una volta adulta e quindi con una riflessione più matura ma questa caratteristica mi colpisce sempre nella Morgan. Infatti oltre al romance, c'è sempre qualche cosa che colpisce il lettore e gli insegna qualcosa. 

Il suo stile è scorrevole, fresco e allo stesso tempo frizzante. Non la trovo mai mai mai volgare, nemmeno nelle scene più hot ma io la trovo particolarmente fine anche in quei momenti perché non si sofferma troppo a raccontare particolari non necessari. Insomma io adoro Sarah Morgan e tutti i libri che la HarperCollins sta portando in Italia. Se non avete mai letto nulla leggete la trilogia di Puffin Island di cui vi innamorerete di lei e delle sue adorabili protagonista. 

A presto
Kris

0 commenti:

Posta un commento

 

MidNight's Books Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang